Al termine della pausa, estiva, l’agenda del Baseball Club Bari Warriors, si infittisce di nuovi appuntamenti settembrini. In collaborazione con la Federazione Italiana Baseball Softball, che ci ha concesso il Tunnel di Battuta gonfiabile, possiamo incontrare i giovani della città e farli cimentare con mazza e palla. Gli eventi, già collaudati l’anno scorso, hanno contribuito non solo alla valorizzazione delle aree verdi cittadine, ma anche avvicinare lo sport a giovanissime nuove leve per stimolare l’aggregazione e l’inclusione sociale. In collaborazione con le Amministrazioni Comunali, abbiamo preparato una serie di incontri, nei parchi cittadini. Ecco le date: v 02/09 Parco Baden Powell (di fronte all’Ist. Santarella) dalle ore 09.00 alle ore 19.00 (Patrocinio del Comune di Bari). v 03/09 Punta Perotti dalle ore 09.30 alle ore 14.00 (Patrocinio del Comune di Bari). v 23/09 Evento “Ricordati di Me” a Noicattaro per la Giornata Mondiale dell’Alzheimer, in collaborazione de Sportello Alzheimer ‘Il…

Festa a Matino per i 40 anni

Una torta con 40 candeline sopra: ecco il leitmotiv della festa tenutasi a Matino nello scorso weekend. Una società protagonista del baseball nel sud Italia, "un nome molto noto tra gli addetti ai lavori , il segno evidente di come in Puglia ci sia un ceppo duro che persiste", così come la ha descritta Michele Dodde, storico arbitro pugliese. Una festa che è cominciata con l'incontro amichevole del Memorial Daniele Delle Castelle, disputato fra gli Angels Matino e le vecchie glorie della società. La squadra del presidente Fabio Corsano si è aggiudicata la coppa, consegnata direttamente alla famiglia del giovane atleta alla quale è intitolato il memorial. Partecipanti alla partita anche due colonne portanti del baseball matinese come l'ex azzurro Gigi Carrozza e Raffaele Zappia. Nel corso della manifestazione è stato assegnato anche il primo premio della Coppa Puglia under 15, evento organizzato per la prima volta a Matino disputato…

Fovea Embers campioni della Coppa Puglia U15

Con il campionato di serie C fermo ai box per la pausa estiva, in attesa dei play-off sono gli Under 15 a regalarci l'ennesima soddisfazione con il trionfo nella  prima edizione della Coppa Puglia di categoria, organizzata a Matino (Lecce) dal presidente Fabio Corsano in occasione del  quarantesimo anniversario del baseball matinese.
Giovanni Vitrani presidenteSotto un sole torrido e una temperatura sempre vicina ai 40 gradi i ragazzi di Strippoli Alfredo, Claudio Stefanelli, Romolo Pompilio si aggiudicano il trofeo vincendo entrambi i match disputati contro Taranto  (13-2)  e contro Matino (10-6), il primo incontro Matino contro Taranto era finito con una vittoria sofferta dei salentini per 12-11 all'extrainning. 
 
Nonostante le 5 ore di viaggio i ragazzi foggiani sembrano da subito aver bene in mente un solo obiettivo, la vittoria del torneo, per riscattare il secondo posto nel campionato regionale proprio dietro il Matino.
Nella prima gara disputata contro Taranto, matricola del torneo, il manager foggiano schiera la batteria Sammartino , Vaira ( Lanciatore- Ricevitore). Gli interni Coluccino, Strippoli F., Ciffo, Fortugno e gli esterni Ciavarella, Cardinale, Vitrani. Si parte subito forte con un line up aggressivo che mette a segno 12 punti nei primi 3 inning grazie a buone giocate strategiche e buona continuità nel box di battuta dove spiccano Sammartino (3/3) Ciffo (2/2) Cardinale (2/3). Nel corso della gara buoni ingressi per Dembech, Bizzoco e Maffia che permettono di far trovare soluzioni alternative allo staff tecnico foggiano in vista del secondo Match.
Ottima la rotazione dei Lanciatori con Fortugno primo rilievo (1 inn. 3 k, 1 bb), e Cardinale secondo rilievo (1 inn. 3k, 3 bb).
 
Molto più avvincente la seconda gara contro i matinesi. con Della Torre lanciatore, Sammartino Ricevitore Interni COLUCCINO, STRIPPOLI, CIFFO,FORTUGNO e gli esterni Ciavarella, Cardinale Maffia.
fovea e supportersAl secondo inning i foggiani si portano sul 5 a 1 confermando il buon feeling con le mazze visto nella gara precedente. Al terzo un paio di sbavature portano i matinesi prima ad accorciare e poi a pareggiare la gara impattando il risultato sul 6-6.
 
Ma è nel 4° inning che si ha la svolta. Radunati i ragazzi, prima dell'ultimo attacco il manager predica calma consapevole della forza del proprio attacco che si rivela micidiale segnando  4 punti sul tabellone. 10-6 risultato finale per i giovani Embers che in tripudio festeggiano con i classici gavettoni ai coach soddisfattissimi della partecipazione di tutti i ragazzi. Un pensiero particolare va ai ragazzi che per vari motivi non hanno potuto prender parte alla trasferta: Gramazio Gianluca, De Carne Gaetano, Curiale Michele e il convalescente Carmine Scapato.
 
Prossimo appuntamento il 2 settembre A Teramo dove gli Under 12 saranno in campo per i sedicesimi di finale del campionato italiano, con la compagine locale e il Macerata.
Weekend pieno di vittorie per la neonata associazione foggiana Fovea Embers, dalla partecipazione degli under 12 al torneo di Cupramontana (AN), fino all'undicesima vittoria della squadra senior sul Matino per 13-9, passando per la vittoria degli under 15 sempre contro gli Angels Matino. Al primo anno di attività, la Fovea Baseball è stata invitata al torneo di Cupramontana, al quale hanno partecipato oltre che ai dauni e ai padroni di casa anche Macerata, Teramo, Nettuno e Unione Picena. Con uno score di 2 vittorie e 3 sconfitte, la squadra allenata da Strippoli A., Stefanelli Claudio e Pompilio Romolo si è piazzata quinta nel girone, mostrando però ottime prestazioni, arrivate da un gruppo composto da giovani atleti qualcuno con pochi mesi di esperienza, questo decisamente uno dei vanti della società, che ha iniziato questo progetto, gettando basi solide nel settore giovanile, futuro promettente della compagine foggiana. La squadra under 12, arrivata prima nel campionato regionale, parteciperà alle finali nazionali di categoria domenica 3 settembre. Dopo la gioia arrivata dalle gesta dei più piccoli, è la squadra under 15 a dare spettacolo, rifilando una vittoria netta ai salentini Angels Matino, vincendo l'incontro per 10-3 e vendicandosi della sconfitta ricevuta nella precedente partita, vinta dal Matino per 9-8. Gli Embers 15 di Strippoli Alfredo, dopo un inizio di incontro ben bilanciato, si scatenano nel finale, segnando sei punti nelle ultime due riprese e chiudendo la pratica con 7 punti di vantaggio.
Nel pomeriggio, la squadra senior continua la scia positiva, mettendo in cassaforte l'undicesima vittoria della stagione, con il risultato di 13-9. Strippoli Salvatore,  per le assenze dei due lanciatori, Basta e Sammartino, inizia la partita con Biancofiore sul monte di lancio, reduce da una buona prestazione domenica scorsa in quel di Salerno, D'Agnelli nel ruolo di ricevitore, diamante interno coperto dai quattro veterani Iacovelli, Pompilio, Colon e Massaro, mentre in esterno difendevano d'Amato, Bizzoco e Pomarico. L'inizio di partita è tutta a favore del Matino, che in vantaggio 6-3 ha di fronte un Fovea spento e a tratti impreciso. Alla quinta ripresa, Biancofiore lascia il posto al veterano Strippoli Alfredo, che lascia gli avversari a zero, accompagnato da un attacco che seppur in ritardo inizia a dare i suoi frutti. L'aggancio e il sorpasso arriva nelle ultime due riprese, con nove punti, risultati di una strategia e un tatticismo fiori al occhiello del tecnico foggiano. Cambio anche dietro casa base con Dimitrio nel ruolo di ricevitore al posto di D'Agnelli che rileverà in esterno il giovane Pomarico. Al sesto inning  l'under 15 Ciffo entra in seconda base per Pompilio Romolo chiamato da mister  Strippoli a esordire nel ruolo di lanciatore per la prima volta in carriera. Prestazione brillante coronata da 5 strike out su sei eliminazioni totali.Settimana a dir poco positiva per gli Embers, che portano a casa due vittorie e una buona prestazione nel torneo under 12, sintomo di un buon lavoro della dirigenza e dello staff tecnico che si preparerà in questa pausa estiva per disputare al meglio le fasi finali under 12 e senior.

 

Fovea Embers ancora a 0 sconfitte in campionato

La striscia di vittorie del Fovea Embers prosegue inesorabile, dopo il 31 a 3 rifilato al Bari, questa volta è toccato ai Thunders Salerno cedere in un avvincente incontro terminato 10-9. Dopo una domenica di pausa a causa del rinvio della partita contro Matino, sul campo campano di Pontecagnano (SA) è andato in scena un grande incontro di baseball, che ha visto le due compagini competersi la gioia della vittoria fino all'ultimo lancio. Vittoria messa in cassaforte dal team foggiano per la quarta volta nel campionato e per la seconda volta contro il Salerno. Mister Strippoli riconferma in blocco la formazione artefice degli ultimi successi, con Basta sul monte di lancio ricevuto da D'Agnelli, interni composti da Biancofiore, Pompilio, Colon e Massaro, mentre la linea degli esterni affidata a Carbone, Bizzoco e Iacovelli.
 
Come nella gara d'esordio del campionato, l'attacco foggiano stenta a decollare, chiudendo sì il primo inning sopra per 2-1 ma grazie solo a disattenzioni avversarie. La partita scorre in maniera molto rapida, Strippoli fa salire sul monte Sammartino per Basta, non più preciso come nelle prime riprese, ma il Salerno, in vantaggio alla fine della quarta ripresa per 5-2, allunga nella quinta portandosi sul 6-3; arriva il secondo cambio sul monte, con Strippoli che rileva Sammartino, cambio che da li a poco risulterà decisivo. L'esperto tecnico foggiano, protagonista di numerose partite e vittorie con i colori del Foggia, ricevuto da Dimitrio subentrato al posto di D'Agnelli, blocca l'offensiva del Salerno che vede gli Embers risalire la china, con una voglia e grinta che di certo non mancano nel dna dei foggiani. Con buona esperienza, rapidità sulle basi e tattica impeccabile, il Fovea supera nella sesta e settima ripresa il Salerno con un parziale di 7 a 0  che porta il risultato sul 10 a 5, accompagnati dagli incitamenti del pubblico che è il vero valore aggiunto sia nelle partite casalinghe che in trasferta. Dopo uno Strippoli d'altri tempi, che non ha concesso niente agli avversari, l'ultima ripresa è concessa al giovane Biancofiore, perfetto sul monte e con una freddezza unica per i suoi soli 15 anni, ma che purtroppo non viene aiutato dalla sua difesa che con tre errori difensivi fa riavvicinare il Salerno, portandolo ad un punto sotto dal pareggio e con basi piene, ad un passo dalla vittoria. Strippoli decide di ritornare sul monte, facendo scendere un impeccabile e amareggiato Biancofiore, l'esperienza ripaga il tecnico che chiude la partita portando a casa il quarto successo sulle prime quattro partite della stagione.
 
Seppur non dilagante come le precedenti tre vittorie, il Fovea Embers conferma lo zero nella casella delle sconfitte e porta a casa una vittoria che consolida sempre di più il primato in classifica, che al momento vede secondi a pari merito Bari e Salerno. Domenica prossima la squadra del presidente Vitrani e del suo vice Fortugno, ritornerà nelle mura cittadine, sul diamante di Via Gramsci ospiterà i Warriors Bari.
Nicolò FortugnoLa pausa forzata del campionato Seniores non ha fermato assolutamente la voglia di Baseball della nostra associazione foggiana. 
Fovea Embers nasce e ha come unico obiettivo la valorizzazione dei talenti locali. La nostra sfida di proporci come scuola capace di produrre talenti non può prescindere dal  settore giovanile, nostro vero e proprio fiore all'occhiello.
Infatti è proprio dai nostri giovani che nella scorsa settimana sono arrivate eccezionali soddisfazioni. L'ottimo lavoro di tutto lo staff ha subito portato risultati entusiasmanti culminati con la convocazione dei nostri  atleti nelle nazionali italiane di categoria Under 12 e Under 15.
Fortugno Nicolò (Classe  2003), Strippoli Francesco (Classe 2005) e Massaro Christian (Classe 2006) hanno ricevuto la convocazione diretta per partecipare alle selezioni tenutesi a Roma nei giorni 15 e 16 maggio nell'ambito del progetto Italia. Tali raduni serviranno a  formare il gruppo che parteciperà ai campionati Europei in Olanda e al Mundial Hit 2017. Un impegno premiato in questi giorni con la convocazione al raduno del 2/06/2017, per la nazionale italiana Under 12, del nostro Strippoli Francesco. Questa è una riconferma per il giovane atleta che aveva già difeso i colori Azzurri al Mundial Hit del 2016.
 
Ottimo l'approccio mentale messo in campo per affrontare la selezione di Roma da parte dei nostri giovani campioni, all'indomani della difficile trasferta a Taranto culminata con una vittoria per 16-6.
Senza condizionamento alcuno, con un solo giorno di recupero fisico,  hanno affrontato l'evento convinti di vivere un momento altamente formativo sempre all'insegna del divertimento. 
Dopo questa esperienza, consapevoli di aver dato il massimo, i nostri ragazzi continuano a lavorare duro sapendo che comunque vada è stato un onore essere scelti per i raduni tra centinaia di tesserati italiani.
 
Il presidente Vitrani, il suo vice Fortugno, il responsabile del settore giovanile Stefanelli si godono a pieno questo momento che arriva dopo la partecipazione al Mundial Hit di Sammartino Gabriele, nel 2015, e di Strippoli Francesco, nel 2016, sperando nella definitiva convocazione sempre comunque soddisfatti del lavoro che si sta svolgendo e che vede incrementare di giorno in giorno il numero dei tesserati grazie all'impegno meticoloso del responsabile tecnico dell'attività giovanile Strippoli Alfredo coadiuvato dai nuovi aspiranti tecnici Pompilio Romolo, Esposito Leonardo e Laganella Marica.

Non si ferma la striscia del Fovea Embers

Il Fovea Embers continua la sua striscia positiva nel campionato nazionale di serie C di Baseball con una vittoria in trasferta contro i Warriors Bari.

Sul campo comunale di Valenzano (BA) va in scena la terza giornata del campionato di serie C girone L; i padroni di casa del Bari attendono il Fovea Embers dopo la sconfitta per 23-3 in Coppa Italia sul diamante di Foggia. Anche questa volta sono costretti ad alzare bandiera bianca con un più sonoro 31 - 3. Strippoli, con una formazione ormai collaudata nelle ultime giornate, concede l'onore di iniziare la partita da lanciatore al giovane Biancofiore, ricevuto da D'Agnelli, solito diamante interno composto dai veterani Iacovelli, Pompilio, Colon e Massaro, supportati in esterno da Carbone, Bizzoco e Basta, formazione quasi uguale a quella scesa in campo a Matino nella vittoria di domenica scorsa. Gli Embers fanno da subito la voce grossa, chiudendo la prima ripresa con 4 punti, tre dei quali arrivati con un fuoricampo del prima base Valerio Iacovelli (primo in campionato e sesto in carriera) che suona la carica per una vittoria che da li a poco sarà netta. A metà partita il Foggia segna sul tabellone il numero 10, mentre il Bari segna un punto alla quarta ripresa a causa di una disattenzione foggiana, Biancofiore lascia il campo al terzo inning accompagnato da una standing ovation dei tifosi foggiani ad elogiare una prestazione perfetta. Sul monte va Sammartino che continua l'ottimo lavoro fatto dal suo collega, non concedendo nulla se non la prima battuta valida dei padroni di casa, arrivata solamente alla sesta ripresa, la stessa che da il via allo show foggiano con un parziale di 21 punti tra sesto e settimo inning.

Nella settima ripresa sul monte sale Basta che affronta un Bari ormai inerme di fronte al Fovea, che gioca con la precisione di un metronomo in campo sotto le indicazioni del manager Strippoli. In ogni caso la formazione casalinga riesce a segnare due punti nella settima ripresa sia grazie ad una bella battuta del foggiano Panico, (tesserato del Fovea in prestito al Bari) sia per un paio di sviste della difesa foggiana, forse rilassata a causa del largo risultato acquisito. Come consueto, lo staff tecnico foggiano concede il campo da quasi metà partita alle giovani leve Coluccino, Pomarico, Spinapolicee Ciffo che ben figurano in campo senza far rimpiangere i titolari sostituiti, da segnalare anche la prima valida in carriera di Pomarico, classe 2001. Con questa ottima prestazione il Fovea Embers consolida il suo primato in classifica a punteggio pieno, nulla ha potuto il Bari seppur tra le sue fila annovera ex giocatori di serie A, svincolati dal BSC Foggia una settimana prima dell'inizio per rinuncia al campionato. I tre giovani e rampanti lanciatori foggiani (17 anni di media) li hanno letteralmente lasciati a secco nonostante quest'anno siano all'esordio assoluto nel loro ruolo in un campionato seniores. La giornata è stata ancor più positiva, data la vittoria in mattinata degli under 15 per 17-6 in trasferta a Taranto, che come i loro compagni della squadra maggiore non hanno dato mai alcun cenno di calo.

Fovea Embers, secondo successo consecutivo

Secondo successo consecutivo dei Fovea Embers in campionato, nella trasferta salentina contro il Matino (LE). Al mattino scendono in campo le giovani leve della sezione foggiana under 15, che dopo due anni di imbattibilità perdono contro i padroni di casa del presidente Corsano per 8-5. Alle 15.30 va in scena la seconda giornata del campionato di serie C.

Manager Strippoli affida la partenza sul monte di lancio a Basta ricevuto da D'Agnelli, ritornato al 100% dopo un infortunio, diamante composto da Biancofiore, Pompilio, Massaro e Colon mentre Carbone Bizzoco e Iacovelli completano il roster coprendo gli esterni. I primi giri di mazza dei dauni portano a punto tre battitori chiudendo l'inning sul 3-0, nella seconda ripresa Matino accorcia portandosi sul 3-2, risultato stretto che dura ben poco perché l'offensiva foggiana da il meglio di sé nella quarta ripresa con ben 7 punti e un parziale di 10-3 a un terzo dell'incontro. Il manager locale è costretto a sostituire il proprio lanciatore, martellato dalle battute valide del Fovea, sostituzione operata anche da Strippoli che manda a lanciare Sammartino in luogo di Basta autore di un'ottima prestazione. A metà partita Iacovelli lascia il campo per infortunio, al suo posto entra Coluccino all'esordio in campionato. Dal terzo inning in poi gli Embers non concedono più nulla agli avversari, inchiodati sui 3 punti segnati, e dilagano ancora nella quinta ripresa segnando cinque punti, 15-3. Con il risultato ormai al sicuro Strippoli da modo a tutti i suoi ragazzi di calcare il diamante, Biancofiore sale sul monte, con lui in campo anche Spinapolice (2001), Pomarico (2001), Ciffo (2002) prodotti del vivaio foggiano, che bene stanno facendo in allenamento e in questi piccoli sprazzi di partita, sintomo di un ottimo lavoro della dirigenza e dello staff tecnico, sotto l'aspetto sportivo e motivazionale, che senza alcun timore permettono alle giovani leve di essere protagoniste nella loro città e di crescere "step by step".

Sotto i continui incitamenti e scrosci di applausi del consueto pubblico che accompagna la squadra, fiore all'occhiello e segno di attaccamento al progetto da parte di tutta la famiglia del baseball locale, i ragazzi del presidente Vitrani chiudono l'incontro con 12 battute valide contro le 6 del Matino, una difesa impeccabile da 0 errori e un tatticismo cinico ed unico, numeri che permettono di terminare alla settima ripresa la partita per manifesta superiorità da parte del Fovea Embers, che è capolista nel girone con due vittorie su due, lasciandosi alle spalle Matino e Bari, entrambi ad una vittoria e una sconfitta, con Salerno fanalino di coda, uscito sconfitto sia alla prima giornata contro gli Embers sia nell'incontro casalingo domenica scorsa contro il Bari per 11-10.

Esordio con vittoria per i foggiani del Fovea Embers nella prima partita del campionato nazionale di serie C di baseball. Ospiti del diamante di Via Gramsci i campani del Thunders Salerno, inseriti insieme a Foggia, Bari e Matino (LE) nel girone L. Dopo la sconfitta in Coppa Italia, domenica scorsa, la squadra di Strippoli si riscatta alla grande sul campo di casa, incamerando la prima vittoria della stagione con un importante 17 a 9. Il lanciatore partente della gara è D'Agnelli, con Pompilio a ricevere, in diamante Iacovelli, Biancofiore, il dominicano Colon Ventura e Massaro mentre gli esterni Basta, Bizzoco e Carbone; squadra in parte modificata dal manager rispetto alle precedenti tre gare di coppa, a dimostrazione della versatilità di alcuni atleti e della strategia dell'allenatore foggiano che è stata premiata con un ottimo risultato.

Nelle prime due riprese le due squadre sono in equilibrio con il Salerno avanti 4-3, mentre la terza ripresa segna la svolta con ben sette punti conquistati dal Foggia, che fissano il punteggio sul parziale 10-4. Strippoli fa salire sul monte di lancio Sammartino per D'Agnelli, autore di una buona prestazione, aiutato decisamente da un attacco prolifico che lo sostiene durante i suoi tre inning. A metà partita il Salerno accorcia il distacco dagli Embers portando il risultato alla fine della sesta ripresa sul 12 a 9 sempre per il Foggia. Strippoli continua con la giostra di cambi sia in diamante che sul monte, spostando Biancofiore nel ruolo di lanciatore e Dimitrio a ricevere, Azzeccando tutte le scelte tattiche e confermando la versatilità degli atleti foggiani nei diversi ruoli della fase difensiva. Nel corso di tutti e nove nove gli inning i Fovea Embers esibiscono anche giocate offensive di categoria superiore, messe a punto durante la preparazione invernale e il precampionato. Nelle ultime riprese spazio anche ai giovanissimi Ciffo e Spinapolice che calcano il campo per la prima volta in una partita ufficiale, supportati dai compagni di squadra più esperti e dal pubblico di casa che sostiene ogni domenica le prestazioni dei ragazzi.Ultimo inning affidato a Basta nel ruolo di lanciatore, che conclude bene la partita senza subire punti.

Oltre alla vittoria sul campo, vi è quella altrettanto importante di sapersi rialzare dopo la sconfitta in coppa e dimostrare che il duro lavoro in allenamento porta i risultati nel tempo, testimone anche il fatto di aver portato in campo giovanissimi della squadra under 15 allenata da Alfredo Strippoli e di aver fatto giocare nella partita d'esordio nel ruolo di lanciatore quattro ragazzi compresi tra i 16 e i 17 anni, traguardi importanti per la neonata società che grazie al lavoro della dirigenza e dello staff tecnico cercherà di dare grandi soddisfazioni alla Foggia del batti e corri.

Termina con una sconfitta per 9-8 l'avventura della squadra foggiana Fovea Baseball, che negli ottavi di finale della Coppa Italia di serie C alza bandiera bianca sul campo marchigiano di Montegranaro al cospetto dell'Unione Picena. Le due squadre si sono presentate alla partita da prime della classe nei rispettivi gironi, terminati a punteggio pieno, motivo per il quale si prospettava un incontro di categoria superiore. Il manager Strippoli conferma in blocco la formazione che ha vinto la fase a gironi, con Sammartino lanciatore partente e Dimitrio a ricevere, diamante interno composto da Iacovelli, Pompilio, Colon e Massaro mentre la linea degli esterni coperta da Carbone, Bizzoco e Basta, e nel ruolo di battitore designato il giovane D'Agnelli al rientro da un infortunio. La prima ripresa termina con un parziale di 4-2 a favore della squadra di casa, che poi allunga tra terzo e quarto inning portando il punteggio sul 7-4 complici errori difensivi degli Embers. Raggiunto il limite consentito di lanci per un atleta under18, il giovane Sammartino, seppur autore di una buona prestazione fino a quel momento, viene rilevato dall'allenatore Strippoli che con grande determinazione si fa da subito valere sul monte di lancio. Il Fovea piazza nella settima ripresa quattro punti, grazie ad una bella battuta di Colon Ventura e supera i padroni di casa, 8-7. All'ottavo inning un errore difensivo del Fovea su una battuta di facile presa e una giocata d'esperienza degli avversari portano l'Unione picena al pareggio. Nell'ultima ripresa i marchigiani segnano il punto della vittoria con una battuta rimbalzante tra gli interni ed escono tra gli applausi del pubblico amico.

Gli Embers sono fuori dalla Coppa Italia e vedono sfumare il primo dei due obiettivi stagionali, col rammarico, espresso da manager Strippoli: " di non aver saputo dimostrare, in una partita da "dentro o fuori", tutto il potenziale tecnico specialmente da parte dei nostri atleti di categoria superiore, mentre un plauso va alle giovani leve che hanno disputato un'ottima gara". I foggiani seppur autori di una bella rimonta, hanno commesso nel corso della partita errori che hanno condizionato il risultato finale dell'incontro, che lascia l'amaro in bocca a tutto il gruppo e al caloroso pubblico che ha seguito numeroso la squadra in questa trasferta. Domenica prossima inizierà ufficialmente il campionato federale di serie C unico obiettivo rimasto della neonata compagine dauna, che dopo la eliminazione in coppa cercherà di concentrare ogni sforzo per il raggiungimento dei playoff di categoria valevoli per l'accesso alla serie B.

Quest’opera è rilasciata nei termini della licenza Creative Commons Attribuzione Non Commerciale – Condividi Allo Stesso Modo 4.0 (CC BY-NC-SA) il cui testo è disponibile alla pagina Internet http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/4.0/

Disclaimer

Baseball & Softball news è un progetto realizzato in collaborazione con FIBS - Federazione Italiana Baseball Softball. Un contenitore di notizie, video, fotografie dedicate al baseball italiano ed internazionale.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree