0

Collecchio dopo 30 anni, un ricordo indelebile nel tempo

Ottobre 15th, 2017
Domenica 15 ottobre 2017 alle ore 10.00 presso l'Impianto Sportivo ...
0

Guglielmo Trinci è il nuovo manager del Nettuno Academy

Ottobre 08th, 2017
  Nell'ottica di una ottimizzazione necessaria per la gestione ...
0

Godo, ogni occasione è buona per ricordare un amico

Ottobre 07th, 2017
Domenica 8 ottobre 2017 a Godo non si giocherà solamente per ...
0

La Farma Crocetta U12 è vice campione d'Italia

Ottobre 03rd, 2017
L’Under 12 è vice campione d’Italia. Per sostenerla al “Torri” di ...
0

AIBxC, Torneo FiamMella 2017 a Brescia

Ottobre 03rd, 2017
Premessa: il logo FiamMella è opera del designer italo-americano ...
0

Ferrara baseball, piccoli successi che fanno la storia della società

Settembre 27th, 2017
Torneo Regione: l'Under 12 vince a Pianoro, conquista il primo posto ...
0

L'avventura della U18 Crocetta finisce ai quarti

Settembre 24th, 2017
Non ce l’ha fatta la Farma Under 18 a raggiungere l’Under 12 alla ...
0

Collecchio, storica prima conquista della Coppa Italia

Settembre 22nd, 2017
Finisce nel migliore dei modi la stagione 2017 del Collecchio ...
0

Ferrara baseball, bene gli allievi in Coppa Regione, under 12 sfortunata

Settembre 22nd, 2017
Al Torneo Regione la squadra Allievi sbanca Bologna con una prova di ...
0

Softball categoria Ragazze, il Novara alla final four

Settembre 22nd, 2017
Continua lo stato di grazia del Baseball Novara che, dopo la ...
0

Drinkers Lucca ed Allegra Brigata, lo sport come aggregazione

Settembre 22nd, 2017
Si è svolto sabato 16 settembre negli impianti dei Checchi calcio la ...
0

Terzo Memorial Renata, evento benefico a Cervignano in favore dell'AIRC

Settembre 22nd, 2017
Si e' svolto ieri Il giorno 17 Settembre sul campo di softball di ...
0

Domenica 24 settembre FINAL FOUR LAB - Lega amatoriale baseball

Settembre 22nd, 2017
Domenica 24 a Verona, Stadio GAVAGNIN al via le Final Four del ...
0

Playoff LAB di Conegliano, Estense Ferrara terza

Settembre 22nd, 2017
Andrea Gentili premiato come miglio Battitore. Finita la Regular ...
0

Tutto pronto per il memorial Gianni Rovatti

Settembre 22nd, 2017
Il 30 settembre ed il 1 ottobre 2017 si svolgera’ a bologna ...
0

Crocetta, la formazione U12 stacca il pass per la Final Four

Settembre 17th, 2017
E’ stato un sabato da incorniciare per le giovanili. Quattro partite, ...
0

Tredicesimo Memorial 'Gianni Rovatti' a Casteldebole

Settembre 17th, 2017
il 30 settembre ed il 1 ottbre 2017 si svolgera’ a bologna ...
0

Parma già al lavoro per il campionato 2018: firmato Mirabal

Settembre 17th, 2017
La stagione 2018 del Parma Clima riparte da un conferma, quella ...
0

Il baseball al sud? Si può, si deve!

Settembre 15th, 2017
Il baseball al sud? Certo si può. Non solo calcio e sport più ...

Finisce nel migliore dei modi la stagione 2017 del Collecchio baseball, anche se rimane il rammarico per la sconfitta nella ‘bella’ delle semifinali di campionato, che è costata l’abbandono alla velleità per il titolo di categoria e per la promozione alla prossima Italian Baseball League.

20170916 20 collecchio premiata con la coppa ferrini 300x200Sabato a Bologna, nella splendida cornice del Gianni Falchi, la squadra di Saccardi ha saputo riscattare la delusione maturata nell’ultima settimana e con due vittorie ha portato nella propria bacheca la Coppa Italia di Serie A, la prima in assoluto per la formazione baseballistica di Collecchio.

Due vittorie difficili e sofferte, non era facile mantenere alta la concentrazione dopo la delusione e la pioggia nel weekend scorso, ma tutto lo staff è stato bravo a mantenere la squadra sul pezzo, e nonostante qualche indecisione di troppo nelle due partite per il titolo, è arrivata questa Coppa che premia un anno di duro lavoro.

Qui di seguito il resoconto delle due partite che hanno portato alla storica conquista.

Semifinale Collecchio-Grizzlies Torino 3-2

Partita molto tirata, risolta solamente all’ottavo inning con il punto della vittoria segnato da Astorri su un lancio pazzo del neoentrato D’Emanuele, grazie anche all’ottima prova sul monte del partente piemontese Di Taddeo.

Lo stesso Giovanelli, partente del Collecchio, offre un’eccellente prestazione, sette riprese di ottima qualità con sole cinque valide concesse, ed un punto subito, non guadagnato sul suo conto.

Formazione al completo, con i reduci del Mondiale U18 Flisi e Paolini tornati tra i titolari dopo aver dovuto rinunciare alla semifinale contro l’Imola.

Il tabellone si sblocca al secondo inning: con due eliminati, Trolli colpisce una lunga e alta battuta sull’esterno destro il quale si posiziona ma non completa l’eliminazione lasciando cadere la palla e permettendo a Trolli di raggiungere la seconda base; il successivo singolo di Gandolfi porta il parziale sull’1-0.

Meo SaccardiRisultato che dura fino al cambio campo quando i torinesi, approfittando di due errori, impattano il risultato che però cambia nuovamente nella parte bassa della stessa ripresa con il 2-1 segnato da Flisi su valida di Zanichelli a sinistra.

Giovanelli e Di Taddeo tengono in scacco i rispettivi attacchi fino all’ottavo, quando i Grizzlies pareggiano il match sul rilievo Dallaturca: base in apertura a Marco Pascoli, con il fratello Matteo che lo porta in seconda con un bunt di sacrificio; il successivo singolo al centro del pericoloso De Maria riporta le squadre in parità, con Yepez chiamato in causa a chiudere ripresa e partita.

L’azione decisiva nella parte bassa dell’ottavo che si apre con la valida di Flisi vanificata dalla battuta in doppio gioco di Fanfoni; Astorri tiene in vita l’attacco arrivando in prima su base ball poi il singolo di Zanichelli e palla mancata sul primo lancio del rilievo D’Emanuele, con Astorri, nel frattempo avanzato in terza, per il 3-2.

Yepez poi chiude la nona ripresa e la partita con tre eliminazioni veloci.

Nell’altra semifinale, giocata in contemporanea al Teseo Bondi di Castenaso, i padroni di casa, finalisti di campionato, si portano avanti fino al 5-1 della sesta ripresa, sfruttando un’ottima partenza del proprio straniero Miliani, ma si fanno rimontare e recuperare dal Città di Nettuno tra settimo ed ottavo sul rilievo cubano Leal, mentre Castillo, rilievo di Chirinos, chiude le ultime due riprese.

Finale Collecchio-Città di Nettuno 6-4

La finale mette di fronte il Collecchio all’altra squadra nettunese della categoria. Infatti, dopo aver eliminato ai quarti di finale il Nettuno Elite, la squadra di Saccardi si trova di fronte il Città di Nettuno del presidente Fortini, guidato da un grande ex giocatore come De Franceschi: squadra tosta e coriacea, seconda nel proprio girone in campionato ed eliminata nel wild card round, che fa del mix tra giovani e stranieri il proprio punto di forza.

Si gioca in un clima poco congeniale al baseball, umidità altissima dopo i giorni di pioggia e temperatura autunnale, ma la cornice ed il perfetto manto del Gianni Falchi riscaldano un po’ i giocatori.

Si parte con la sfida venezuelana sul monte tra Jesus Yepez e Carlos Tomassi, il primo stoicamente in campo nonostante le due riprese lanciate, e la conseguente vittoria, per chiudere gara 1.

GIorgio AcerbiL’inizio è simile a quello della ‘bella’ contro l’Imola di sette giorni prima. Il Nettuno segna due punti in apertura sfruttando un doppio del lead off Brignone, raggiunto in base da Sellaroli che batte in scelta difesa, ma la conseguente trappola tra terza e seconda base su Brignone non funziona e tutti i corridori sono salvi. Successivamente all’eliminazione in diamante di Rodriguez su pop fly è il veterano Carlos Patrone a trovare un doppio sul fondo del campo centro destro per il 2-0.

Ma a differenza della settimana scorsa, il Collecchio risponde subito al cambio campo sul partente Tomassi: base per ball a Flisi, doppio-RBI di Astorri, che raggiunge la terza su wild pitch e segna il pari sulla successiva rimbalzante in diamante di Zanichelli.

Dopo tre eliminati veloci di Yepez, nella parte bassa del secondo inning il Collecchio si porta avanti nello score: singoli di Lori e Trolli, out  di Ferrarini e singolo nel mezzo di Mantovani che riempie le basi, con due out Fanfoni trova il singolo da 2-RBI per il 4-2.

Dopo due riprese in cui i lanciatori riprendono il controllo del gioco, alla quinta un altro punto per parte: prima Bulfone arriva fino in seconda su un’indecisione di presa tra gli esterni centro e destro collecchiesi, segnando sul singolo al centro di Rodriguez; poi, nella parte bassa, il Collecchio si riporta avanti di due con il punto segnato da Paolini su rimbalzante in diamante di Ferrarini.

Nel frattempo per il Nettuno sul monte è subentrato il giovane Ciarla, lanciatore dalla palla molto pesante, rilevato poi al settimo dal venezuelano Castillo. La partita monumentale di Yepez termina alla fine della settima ripresa, con un ruolino di cinque valide subite e undici kappa messi a segno.

Nella parte bassa del settimo arriva il sesto punto collecchiese: apre ancora Lori con un singolo (2/4), colpito Trolli e bunt di Ferrarini, salvo su una palla non trattenuta in prima da De Angelis, Mantovani batte poi sull’interbase che forza l’eliminazione a casa base; lo segue Flisi con una potente linea fermata dal seconda base De Angelis che prova ad eliminare Mantovani in prima ma colpisce lo stesso corridore con la palla che schizza distante da Restante consentendo così a Trolli di segnare.

Ultime due riprese per il closer Dallaturca, alla sua seconda apparizione di giornata come Yepez: chiude velocemente l’ottavo con un po’ di sofferenza al nono causa un errore difensivo ad il triplo di Sellaroli; l’ultima battuta di Rodriguez è un campanile che si alza sull’interbase Paolini che elimina il connazionale dando inizio alla festa collecchiese.

Finale con tutti in campo a festeggiare una Coppa prestigiosa nonostante la delusione per la mancata finale di campionato, la prima nella bacheca del baseball collecchiese, che premia il lavoro svolto da Saccardi, Montanini, tutto lo staff e la squadra per l’impegno profuso durante tutto l’anno, nonché tutta la società che sta lavorando per migliorarsi costantemente.

Con il titolo di MVP per Yepez, lanciatore vincente in entrambe le gare di questa Final Four, uno dei più forti stranieri mai venuti a Collecchio, che speriamo vivamente di abbracciare anche il prossimo anno, si chiude l’annata 2017 con la speranza che sia soltanto l’inizio di un nuovo ciclo vincente e duraturo. Anche perché l’anno prossimo cadrà il 45esimo anniversario della società collecchiese, fondata nel lontano 1973, e si farà di tutto per onorare questo prestigioso traguardo sul campo.

Eduard Pirvu nuovo lanciatore della Ciemme Oltretorrente serie A baseball. Il 23enne romeno è considerato uno dei migliori prospetti del baseball internazionale. Dopo la rinuncia al colombiano Consuegra per infortunio, la Ciemme da regolamento poteva ingaggiare solamente giocatori residenti nella Comunità Europea, i “comunitari”.

E’ arrivato in gialloblù grazie al Parma Baseball, che lo vorrebbe nella sua orbita. Al Parma Baseball lo hanno segnalato l’ex interbase Seth La Fera e Andrea D’Auria, tecnico e talent scout che nello scorso mese di dicembre lo ha allenato nel Team Europe classificatosi sesto all’Asia Winter League di Taipei. Pirvu in quell’occasione ha vinto la partita contro i professionisti della Kbo, lega coreana, lanciando sette riprese e subendo solamente due punti. Secondo D’Auria, Pirvu “possiede ottime qualità”, per il manager della Ciemme Davide Negrini “è dotato di un ottimo controllo, di una discreta varietà di lanci e con una personalità da vincente”.

Ottime indicazioni dal CUS Brescia nella penultima giornata di regular season, che ha visto i lombardi affrontare la capolista Collecchio. Due incontri impegnativi, contro una delle squadre più forti del torneo e accreditata per la vittoria finale, e proprio per questo le due ottime prestazioni fanno ben sperare e danno fiducia per l'importante partita di coppa che si svolgerà domenica contro Verona. In entrambi gli incontri il manager Gorrin fa un gran turnover, per testare tutti gli elementi del roster bresciano, anche quelli che hanno giocato meno durante la prima parte di campionato, e la squadra risponde bene ripagando la fiducia.

In gara 1 cambio obbligato agli interni vista la squalifica di Bazzana. Lo sostituirà Federico Virgadaula in seconda base, con Jaramillo che slitta in interbase e Alloisio a difendere il sacchetto di terza base. novità anche in prima base con l'esordio da titolare nel ruolo per Luca Virgadaula. Il ruolo di partente viene lasciato a Pittari, per dare fiato a Coletti, e il partente bresciano sfodera un ottima prestazione concedendo solo 3 valide in 6 inning e tenendo in scacco le mazze di quello che è l'attacco con la miglior media battuta del campionato. La difesa del Brescia, seppur rimaneggiata, gioca benissimo e supporta Pittari con giocate che fanno divertire il pubblico presente e impediscono agli ospiti di segnare. Anche Collecchio da parte sua gioca un ottima partita difensiva e l'attacco bresciano stenta contro i lanci di Acerbi prima e Dallaturca poi. In questa situazione di equilibrio nessuna squadra riesce a prevalere nei 9 inning regolamentari e si arriva dunque agli extrainning. La regola del tie-break impone di piazzare uomo in prima e in seconda e Collecchio prova subito a fare un bunt per spostare entrambi gli uomini in posizione punto. Coletti però, entrato come rilievo, riesce a mettere in difficoltà il battitore avversario, impedendogli il bunt e costringendolo a battere un infield fly sulla seconda base. Il battitore successivo mette un bunt a sorpresa e riempie le basi con un solo out. La difesa bresciana però non si scompone e riesce ad eliminare prima Valenti a casa base e poi Astorri che batte un pop sul ricevitore. Ora tocca a Brescia giocarsi il tutto per tutto nel suo attacco. Virgadaula mette un bunt che Collecchio prova a giocare in terza ma il corridore arriva salvo e le basi si riempiono. Dopo questa giocata però c'è un po' di confusione in quanto Virgadaula non doveva andare a battere ed era il turno di Vinetti. Brescia ha commesso un errore che poteva costare la partita in quanto quest anno per l'ennesima volta sono cambiate le regole del tie break e lo staff tecnico pensava di poter scegliere il battitore, mentre andava invece rispettato l'ordine regolare. Si riparte quindi con un out (Virgadaula eliminato giustamente in quanto non doveva battere) e gli uomini nuovamente in prima e seconda. Dallaturca però sembra aver perso precisione e regala una base ball a Vinetti, riempiendo le basi. A questo punto Collecchio si gioca la carta Giovannelli per cercare di limitare gli avversari, ma Alloisio colpisce un singolo a sinistra che vale la vittoria, sancendo la fine di una delle più belle partite viste a Brescia quest anno.

In gara 2 cambiano i protagonisti ma il copione è lo stesso. Nella partita del lanciatore straniero sono Yepez e Noguera a farla da padroni, non concedendo nulla o quasi alle mazze avversarie. Prestazione notevole soprattutto da parte del lanciatore del Collecchio che concede una sola valida ai bresciani, completando tutte e 9 le riprese e confezionando 16 strikeout. Ottima prestazione anche di Noguera che in 6 riprese lanciate concede solo 4 valide e mantiene la partita in equilibrio. La svolta arriva al settimo. Sul monte di lancio per Brescia sale a lanciare Moreta e il suo avvio non è dei migliori. Zanichelli è il primo battitore affrontato e il prima base collecchiese colpisce un doppio a destra. Successivamente Moreta concede due lanci pazzi che valgono il punto del 1 a 0 per Collecchio. Da questo momento in poi il lanciatore bresciano si riprende bene e non concede più nulla agli avversari ma le mazze bresciane non riescono a decifrare i lanci di Yepez e l'attacco non riesce a concretizzare nulla, lasciando il punteggio sul 1 a 0 per gli ospiti che sarà anche il risultato finale. Un ottimo pareggio dunque per l'Ecotherm CUS Brescia, che ha mostrato ancora poca incisività in attacco, ma una difesa di alto livello che può ben figurare anche senza i titolari e tenere a bada anche gli avversari più quotati. Tutte ottime indicazioni in vista dell'incontro di coppa di Domenica 23 Luglio, in cui si deciderà l'accesso ai quarti di finale di coppa Italia nel match contro il Verona, sconfitto due volte dal Bologna nell'ultimo turno di campionato. Appuntamento quindi per tutti i tifosi e gli appassionati al campo di via Branze per sostenere la squadra. Gara 1 vedrà il lancio di inizio alle 11 mentre gara 2 alle 15.30.

Doppio ko per la Ciemme Oltretorretente sul diamante di Senago con la formazione lombarda che ha superato i gialloblù per 4-2 in gara-1 e 5-1 nella replica. Nella prima partita la Ciemme ha ottenuto i due punti dell’incontro alla settima ripresa mentre ne ha subiti due al terzo, uno al sesto e uno all’ottavo inning.  L’Oltretorrente mette un corridore in base, Galbulli, autore di un singolo a destra e successivamente avanzato in seconda sulla battuta di Ferrari al secondo inning. Al terzo Coffrini, in base su valida, arriva sino in seconda sul bunt valido di Mattioli prima di essere eliminato su tentativo di rubata in terza. I gialloblù sprecano una ottima occasione al sesto con Agoletti, in base ball, in seconda su valida di Mattioli, in terza su errore ma out a casa base. Nella Ciemme al settimo, Ferrari, centrato un triplo, porta a casa Emanuele Lori e Galbulli entrambi autori di un doppio. Sotto 3-2 all’ottavo Signorastri in base su valida, in seconda su rubata, ferma la propria corsa sul cuscino di terza sfruttando un lancio pazzo.

Nella replica, i gialloblù hanno realizzato l’unico punto alla terza ripresa mentre il Senago, in svantaggio per 1-0, ha ribaltato la situazione segnando due punti al quarto, due al quinto e uno al settimo inning. Nell’Oltretorrente Agoletti, dopo il triplo, ha completato il giro dei cuscini alla terza ripresa portando momentaneamente in vantaggio i ducali sulla puntuale valida di Coffrini.

Dopo due settimane di inattività  ritorna il baseball della serie A federale a Viterbo. E ritorna alla grande, visto che gli arieti viterbesi ospitano nientemeno che i primi della classe, la squadra della Città di Nettuno che si trova in testa alla classifica del girone C.

Alessio MonachiniUna squadra dalle mazze molto pesanti, in cui addirittura sei giocatori su nove del line-up hanno una media battuta sopra i 300. Salgono quindi a nord i nettunesi “con orgogliosa sicurezza”, certi che sarà una passeggiata di salute, una pratica già evasa. Ma non avevano fatto i conti con un ragazzo terribile, un lanciatore di soli 19 anni in una giornata di grazia: Maurizio Andretta. Un frutto prezioso del vivaio locale. Un talento naturale che sta affinando e potenziando le doti innate nell'Accademia di baseball di Tirrenia e i risultati sono evidenti.

Gara 1. Andretta sale sul monte e fa capire subito chi comanda iniziando subito con due strike out. Sorretto anche da una difesa molto attenta, la squadra viterbese annulla qualsiasi tentativo degli avversari di fare punti. La partita prosegue sul punteggio di zero a zero con una tensione in campo sempre più palpabile. Il sesto e il settimo inning, quando si poteva ipotizzare un calo di prestazione sul monte di lancio di Maurizio Andretta, eccolo che invece che diventa un gigante invincibile. Chiude i due innings con ben cinque strike out su sei battitori. Contemporaneamente le mazze viterbesi cominciano a farsi valere e portano a casa due preziosissimi punti. Da sottolineare l’ottima prova in attacco di Riccardo Gentili, autore dei due punti, e di Elvis Aliotte, il lanciatore venezuelano dei Rams, brillantemente utilizzato dal manager Massini come battitore designato. Ottavo inning, Andretta sale ancora sul monte, giusto per realizzare il decimo strike out della sua splendida gara. Lo rileva Stefano Fanali che con grande esperienza chiude vittoriosamente l'incontro. Risultato finale Rams 2 Città di Nettuno 0.

Nella gara del pomeriggio finalmente le mazze nettunesi si scatenano e, grazie anche a qualche errore difensivo dei Rams, forse inaspettatamente appagati della vittoria del primo incontro, dilagano subito nel punteggio. L'incontro si chiude con un netto 13 a 2 a loro favore.

Il Cus Brescia arrivava sul campo del Senago dopo le brutte sconfitte, entrambe per manifesta, rimediate sul campo del Collecchio. I bresciani erano dunque chiamati al riscatto in due incontri alla portata dei ragazzi del manager Gorrin. Riscatto che è avvenuto solo parzialmente. I leoni bresciani infatti, pur mettendo in campo due buone prestazioni, riescono ad ottenere solo un pareggio, non riuscendo a bissare nel pomeriggio la bella vittoria ottenuta in gara 1.

In gara 1 si sfidano sul monte Coletti e Piccini. Sarà il bresciano ad avere la meglio con un ottima prestazione da 7 riprese lanciate, 4 valide concesse e addirittura 11 strikeout messi a segno. Gli attacchi di entrambe le squadre faticano contro i lanciatori avversari e per vedere la prima segnatura bisogna attendere il quarto inning. Brescia riesce a mettere gli uomini in base grazie alle valide di Bazzana, e Pestana, ci pensa poi Pesci, al suo rientro dopo un lungo infortunio al polso che l'ha tenuto lontano dal campo per più di un mese, a colpire un singolo che frutta il primo punto della partita a favore del Brescia.

Senago fatica a reagire grazie anche agli ottimi lanci di Coletti che mette letteralmente il bavaglio alle mazze meneghine e al quinto Brescia allunga ancora grazie ad un lunghissimo doppio di Bazzana che porta a casa il punto del 2 a 0. Non ci sono più occasioni e la partita procede veloce grazie anche all'ottimo rilievo di Dall'Agnese che chiude due inning senza concedere nulla e consente a Coletti di ottenere la sua prima vittoria stagionale. Una buona prestazione collettiva dell'Ecotherm  CUS Brescia, che finalmente riesce a battere più dell'avversario (8 a 5 il conto delle valide) e legittima quindi il risultato.

In gara 2 il match vede opporsi Noguera a Gonzalez, che la fanno subito da padroni e dominano le mazze avversarie, che non riescono a sbloccarsi e la partita procede velocemente inning dopo inning, mantenendosi in parità sullo 0 a 0. La squadra a sembrare più pericolosa sembra essere Brescia, che però ha il difetto di sprecare tanto, lasciando ben 5 uomini sulle basi tra il terzo e il quinto inning. Ci pensa dunque Pestana al sesto con un fuoricampo a portare i suoi in vantaggio per 1 a 0. 
Dopo il fuoricampo del ricevitore bresciano Brescia non riesce a produrre più nulla in attacco e pian piano Senago comincia a riacquistare fiducia, nonostante un ottima prestazione di Noguera, che alla fine totalizzerà 14 strikeout e concederà 6 valide. 
La parte bassa del nono inning si apre con gli ospiti in vantaggio per 1 a 0 a difendere il risultato contro un Senago che prova a dare tutto per portarsi a casa la partita. Dopo il primo out la squadra locale mette a segno 2 valide e grazie anche all'unico lancio pazzo di giornata di Noguera il Senago si trova con le basi piene ed un solo out. A questo punto Betti colpisce una rimbalzante sul terza base, Virgadaula raccoglie e spara in seconda per tentare il doppio gioco che avrebbe potuto chiudere la partita ma Alloisio non riesce a trattenere e la palla cade consentendo a Senago di segnare i due punti che valgono la partita. Una partita equilibrata, con 6 valide per parte, in cui Brescia ha anche sprecato e che alla fine ha premiato la squadra che più ci ha creduto.

 Nonostante la delusione per l'esito di gara2, con la vittoria sfumata all'ultimo, le indicazioni che si possono trarre sono positive e migliorative rispetto alla settimana precedente.

Settimana prossima l'Ecotherm avrà un difficilissimo doppio incontro con avversari i siciliani del Paternò, che con una doppia vittoria contro il Collecchio si sono portati in testa alla classifica, appaiati proprio ai ducali. Appuntamento quindi sabato pomeriggio e domenica mattina sul campo di via Branze, per un altra emozionante sfida di questo campionato ricco di colpi di scena.

Pagina 1 di 3

FIBS - Federazione Italiana Baseball Softball

Gerali: “saremo pronti per la sfida all’Olanda”. Fox Sports annuncia la diretta in Europa e...

Con la prima partita di Verona, a ingresso gratuito, prendono il via venerdì 20 ottobre alle 19,00 le III European Baseball Series, 3 gare fra...

Presentata alla stampa la stagione 2017/2018 dell'accademia Piemonte baseball

Si è tenuta lunedì 16 ottobre 2017, presso la sala convegni CONI Piemonte, la conferenza stampa di presentazione dei 14 atleti selezionati per la quinta...

Baseball e integrazione, il progetto di Coni e Fibs a Taranto

Il Coni Taranto, assieme alla locale della Fibs e con il supporto del Coni Puglia, hanno portato avanti il progetto "Stringiamoci la mano". L’iniziativa è...

Investito in Venezuela, addio all'ex Nettuno Nelwin Sforza

Il baseball italiano è in lutto. Arriva da Maracaibo, in Venezuela, la notizia della tragica scomparsa di Nelwin Sforza che, secondo la stampa locale, sarebbe...

Molte le decisioni del Consiglio Federale per la stagione 2018

Seduta ricca di argomenti quella tenuta dal Consiglio Federale in videoconferenza nel pomeriggio di martedì 17 ottobre.Tra i primi punti all'ordine del giorno, l'organismo di...

News dal baseball internazionale

Foul ball fantasma, Joe Maddon espulso

Published in: VideosConfusione nell'ottavo inning di Gara 4 di NLCS, quando gli arbitri, dopo essersi consultati, hanno assegnato un foul ball inesistente a Curtis Granderson...

Niente Sweep! I Cubs reagiscono con Arrieta e Baez, LA sconfitta per 3-2

Published in: 2017Niente sweep, non al Wrigley. I Cubs tirano finalmente fuori l’orgoglio e sconfiggono i Dodgers in un’emozionante Gara 4, trascinati da un gigantesco...

ALCS: Tanaka domina, Keuchel crolla. È sorpasso Yankees

Published in: 2017MasahEro, forse? I Baby Bombers continuano a seguire il sogno di arrivare alla 41esima World Series della franchigia, la prima partecipazione al Fall...

La base su ball da RBI di Yu Darvish

Published in: VideosNiente simboleggia la difficoltà dei Cubs in questa NLCS come questa azione. Nel suo primo turno in battuta in carriera con le basi...

Due anni dopo, il problema degli Astros è lo stesso

Published in: 2017Era gara 4 della ALDS contro i Kansas City Royals. Il 2015 era un anno particolare per KC. Il primo titolo in 30...

Le ultime gallerie fotografiche

Podcast

botr banner

Video Gallery

Quest’opera è rilasciata nei termini della licenza Creative Commons Attribuzione Non Commerciale – Condividi Allo Stesso Modo 4.0 (CC BY-NC-SA) il cui testo è disponibile alla pagina Internet http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/4.0/

Disclaimer

Baseball & Softball news è un progetto realizzato in collaborazione con FIBS - Federazione Italiana Baseball Softball. Un contenitore di notizie, video, fotografie dedicate al baseball italiano ed internazionale.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree