0

Collecchio dopo 30 anni, un ricordo indelebile nel tempo

Ottobre 15th, 2017
Domenica 15 ottobre 2017 alle ore 10.00 presso l'Impianto Sportivo ...
0

Guglielmo Trinci è il nuovo manager del Nettuno Academy

Ottobre 08th, 2017
  Nell'ottica di una ottimizzazione necessaria per la gestione ...
0

Godo, ogni occasione è buona per ricordare un amico

Ottobre 07th, 2017
Domenica 8 ottobre 2017 a Godo non si giocherà solamente per ...
0

La Farma Crocetta U12 è vice campione d'Italia

Ottobre 03rd, 2017
L’Under 12 è vice campione d’Italia. Per sostenerla al “Torri” di ...
0

AIBxC, Torneo FiamMella 2017 a Brescia

Ottobre 03rd, 2017
Premessa: il logo FiamMella è opera del designer italo-americano ...
0

Ferrara baseball, piccoli successi che fanno la storia della società

Settembre 27th, 2017
Torneo Regione: l'Under 12 vince a Pianoro, conquista il primo posto ...
0

L'avventura della U18 Crocetta finisce ai quarti

Settembre 24th, 2017
Non ce l’ha fatta la Farma Under 18 a raggiungere l’Under 12 alla ...
0

Collecchio, storica prima conquista della Coppa Italia

Settembre 22nd, 2017
Finisce nel migliore dei modi la stagione 2017 del Collecchio ...
0

Ferrara baseball, bene gli allievi in Coppa Regione, under 12 sfortunata

Settembre 22nd, 2017
Al Torneo Regione la squadra Allievi sbanca Bologna con una prova di ...
0

Softball categoria Ragazze, il Novara alla final four

Settembre 22nd, 2017
Continua lo stato di grazia del Baseball Novara che, dopo la ...
0

Drinkers Lucca ed Allegra Brigata, lo sport come aggregazione

Settembre 22nd, 2017
Si è svolto sabato 16 settembre negli impianti dei Checchi calcio la ...
0

Terzo Memorial Renata, evento benefico a Cervignano in favore dell'AIRC

Settembre 22nd, 2017
Si e' svolto ieri Il giorno 17 Settembre sul campo di softball di ...
0

Domenica 24 settembre FINAL FOUR LAB - Lega amatoriale baseball

Settembre 22nd, 2017
Domenica 24 a Verona, Stadio GAVAGNIN al via le Final Four del ...
0

Playoff LAB di Conegliano, Estense Ferrara terza

Settembre 22nd, 2017
Andrea Gentili premiato come miglio Battitore. Finita la Regular ...
0

Tutto pronto per il memorial Gianni Rovatti

Settembre 22nd, 2017
Il 30 settembre ed il 1 ottobre 2017 si svolgera’ a bologna ...
0

Crocetta, la formazione U12 stacca il pass per la Final Four

Settembre 17th, 2017
E’ stato un sabato da incorniciare per le giovanili. Quattro partite, ...
0

Tredicesimo Memorial 'Gianni Rovatti' a Casteldebole

Settembre 17th, 2017
il 30 settembre ed il 1 ottbre 2017 si svolgera’ a bologna ...
0

Parma già al lavoro per il campionato 2018: firmato Mirabal

Settembre 17th, 2017
La stagione 2018 del Parma Clima riparte da un conferma, quella ...
0

Il baseball al sud? Si può, si deve!

Settembre 15th, 2017
Il baseball al sud? Certo si può. Non solo calcio e sport più ...

La scorsa settimana si è tenuto, con il sostegno di Cariparma Credit Agricole, la seconda sessione del Magic Camp.

Come sempre ospiti dello Junior Parma sul campo di via Parigi, si sono avvicinati 28 bambini e bambine per togliersi la voglia di baseball prima dell'inizio della scuola. Sotto la guida esperta del Capo Istuttore Ricardo Arrieta, coadiuvato dai coach Armenteros, del Colorno B.C., e Zbogar, sono volate per il campo tante battute e tanti tiri, ma anche risate e nuove amicizie!
Tanta la soddisfazione dei bambini, sia i nuovi arrivati che gli abitué, che hanno potuto perfezionare in una settimana tutti gli insegnamenti appresi nelle società di appartenenza, grazie alla ripetizione giornaliera, sia degli esercizi motori che tecnici. Inolte, un grande valore è dato dalla quantità di partitelle a squadre miste, in questa occasione per un totale di otto in cinque giorni, nei quali hanno affinato la competizione e la scaltrezza necessaria per migliorare in questo sport.
I ragazzi hanno avuto la possibilità di conoscere ed allenarsi con i giocatori del Parma Clima Baseball che si sono alternati per una graditissima visita al camp, tra di loro Mirabal, Benetti, Gerali, Deotto, Gradali, Santana e Castillo, che hanno garantito un'esperienza senza pari sul panorama!

Fondamentale anche l'intervento di Giuliano Masola, storico arbitro delle giovanili parmigiane, che ha ricordato ai ragazzi di usare l'immaginazione e di giocare anche fuori dal campo da baseball, che sia in cortile o al parco, con o senza palla, con o senza mazza.

Sembra di averla già vissuta una situazione simile, quella situazione in cui una partita può fare la differenza : è stato questo lo scenario in cui il Parma Clima si è trovato poco meno di un mese fa, quando era necessario ( e fondamentale ) evitare passi falsi per precludere qualsiasi possibile partecipazione ai play – off. In quel momento non tutte le speranze dipendevano dalla squadra ducale ma la casistica era più ampia, considerando che anche i risultati di Rimini avrebbero potuto fare la differenza ; stavolta, però, è diverso, tutto dipende solo ed esclusivamente dai giocatori di Gerali. Il Parma visto nelle due prime partite dei quarti di Coppa Italia non è stato sicuramente una squadra brillante, inerme in alcuni momenti ( Gara-1 ), sfortunata in altri ( Gara-2 ). In entrambi i casi ciò che è mancato è stata la forza di reagire ed il non esser riusciti ad imporre il proprio gioco ha sicuramente fatto la propria parte : lo testimoniano le statistiche, che vedono 12 punti subiti in due incontri ( contro gli 0 segnati ) ed appena 7 valide da parte di una squadra che si sa avere dei buoni battitori ( primo su tutti Charlie Mirabal, leader della squadra nel box di battuta in questa stagione ).

Giocare Gara-3 ( venerdì 8 settembre, ore 20.30 a Bologna ) sapendo di avere uno svantaggio di due gare e che questa potrà essere quella decisiva non è certo un punto favore; sapere di dover giocare fuori casa, senza l'apporto (seppur minimo) del proprio tifo al completo, è un altro svantaggio. Nonostante tutto, non sarebbe la prima occasione complicata dalla quale al Parma Clima è chiesto di uscire... E questo può essere un aiuto, perché si sa che l'esperienza insegna sempre qualcosa.

Si sapeva che non sarebbe stata una passeggiata... ma non fino a questo punto. La sconfitta in Gara-1 per manifesta che Bologna ha inferto al Parma Clima è un duro colpo e riporta i ducali con i piedi per terra, dopo il crescente entusiasmo prodotto dalle tre vittorie in stecca ottenute su Padule. Possono essere stati l'eccessiva spinta entusiastica, oppure l'aver sottovalutato ( sbagliando totalmente ) un avversario che già sulla carta non va preso alla leggera, magari un calo di attenzione... Possono essere stati tanti i fattori che hanno portato a questa sconfitta casalinga ma di certo questi alti – bassi non risultano produttivi per una squadra che si sa avere una grande potenziale quando vuole.

Per la prima partita dei quarti il manager Gerali si affida sul monte a Santana, che conduce le prime due riprese senza particolari problemi. Al terzo inning Bologna inizia a dare i primi segnali di minaccia, segnando i primi due punti, ed alla ripresa successiva si porta avanti di cinque lunghezze con i singolo di Grimaudo e Sabbatani. Il Parma Clima non riesce a rispondere in attacco e neanche il cambio sul monte (Petralia per Santana) sembra arrestare gli avversari : Flores ( arrivato in base su valida ) segna lo 0 – 6 su singolo di Ambrosino al centro e la situazione comincia a complicarsi. Al settimo la Fortitudo dà il colpo finale ai padroni di casa, con altri tre punti che si vanno ad aggiungere alla differenza sul tabellino, e la partita si chiude definitivamente all'ottava ripresa, con l'ultimo punto segnato da Flores per Bologna che mette fine alla possibile rimonta dei padroni di casa, incapaci di reagire nel box di battuta : risultato finale di 0 – 10.

Con 3 valide messe a segno (contro le 13 di Bologna), il Parma Clima perde la prima partita dei quarti di Coppa Italia ma tenterà di pareggiare la serie stasera in Gara-2, alle 20.30 presso lo stadio “ Nino Cavalli “ di Parma.

Finisce nello stesso modo in cui era iniziato il campionato del Baseball Novara, ovvero con due splendidi successi contro una delle formazioni storiche dell’IBL: se nel primo impegno agonistico ufficiale del 2017 i piemontesi erano infatti riusciti nell’impresa di sconfiggere in casa i vicecampioni d’Italia del Rimini, nell’ultima giornata del massimo torneo nazionale è stata Parma a uscire sconfitta entrambe le volte contro la formazione di manager Duarte, la prima volta al Provini, la seconda al Cavalli. Si è trattato di due partite combattute, in cui entrambe le squadre, che nulla avevano da chiedere alla propria classifica avendo già cristallizzato le proprie posizioni nei turni precedenti, si sono date battaglia senza esclusione di colpi, con Novara che ha mostrato maggior determinazione rispetto ai parmigiani, spariti dai match nei momenti decisivi. E ora appuntamento con la Coppa Italia: sarà Padova l’avversaria di Novara nel primo turno, il weekend prossimo al Plebiscito, quello successivo al Provini. Purtroppo, però, il duplice incontro contro Parma ha lasciato ai piemontesi un brutto ricordo, ovvero l’infortunio del lanciatore Jonnathan Aristil. Subentrato al partente Raul Ruiz, il dominicano, autore sino ad oggi di una stagione straordinaria, ha effettuato solo due lanci e poi si è bloccato chiedendo l’immediata sostituzione: i prossimi giorni saranno valutate le condizioni fisiche del giocatore che potrebbe non essere a disposizione del gruppo: davvero una brutta tegola per la squadra del presidente Pillisio.

Venendo alla cronaca degli incontri, nel primo match si sfidano i lanciatori stranieri, Ruiz contro Testa: si apre subito con un homerun di Mirabal, primo battitore affrontato dal partente di Novara. I piemontesi rispondono immediatamente e ribaltano il risultato grazie ad un errore difensivo su una valida di Bassani nella parte bassa del primo attacco. Al secondo inning il doppio di Angulo vale il 3-1 per il Novara. Al terzo ancora Mirabal protagonista per Parma: seconda apparizione al piatto e secondo homerun per lui. In questa ripresa arriva anche il punto del 3-3 grazie al singolo di Maestri a basi cariche.. Al sesto sul monte del Novara sale Aristil che incassa subito la valida in mezzo di Gradali e, come detto sopra, lascia subito spazio a Buffa che incassa il sacrificio di Gerali e il doppio di Piazza che portano il punteggio sul 4-3. I singoli di Mirabal, ancora lui, e Desimoni portano Parma sul 5-3. Al  settimo Novara ribalta la situazione: Dobboletta apre con un singolo e arriva in terza sulla valida di Loardi. Il sacrificio di Batista vale il 5-4, mentre l’homerun da due punti di Angulo segna il sorpasso. Novara continua a spingere e all’ottavo allunga. La base a Di Battista e i singoli di Pizzorni e Loardi riempiono il diamante. Il singolo di Batista porta a casa i due punti dell’8-5 finale per Novara.

Nel secondo incontro, invece, sul monte di lancio salgono Bassani per Novara e Pomponi per Parma: nei primi tre inning tutte e due le squadre hanno buone opportunità, ma lasciano due uomini sulle basi a testa ed il punteggio resta sullo 0-0. Gli ospiti sono i primi a passare in vantaggio (0-1) al quarto, dopo la successione di valide Angulo, Alvarez, Di Battista, ma i padroni di casa recuperano una ripresa più avanti grazie al solo homer di Scalera. Novara scappa via definitivamente all’ottavo inning: riempie le basi con un singolo e due basi, poi passa in vantaggio con un walk concesso da Santana che manda a punto Angulo, poi il singolo di Dobboletta fa completare il giro delle basi a Pizzorni e Buffa per il 4-1. Batista ripulisce il diamante con un doppio che mette altri tre punti sul tabellone per il 7-1, dopodiché un fuoricampo da 2 punti di Angulo, il decimo della sua incredibile stagione, manda i piemontesi sul 9-1 e chiude di fatto l’incontro. D’Amico e Cadoni, per il nono, non hanno difficoltà a gestire gli ultimi inning e portano Novara alla vittoria.

Ultimo turno di IBL per il Baseball Novara che affronterà Parma in un double header che si disputerà ancora una volta a campi alterni, come spesso è capitato in questa stagione. Questo venerdì sera, alle ore 21, presso il Provini della cittadina piemontese sfida tra lanciatori stranieri con la coppia Ruiz – Aristil che attenderà quella Testa – Gonzalez. Al Cavalli di Parma, invece, sabato sera la rivincita, con Alex Bassani che si confronterà o con Rivera o con Pomponi, partente dell’ultimo match contro Padova.

Le due squadre affronteranno le partite con spirito sereno non avendo alcun obiettivo per la post-season: Novara è ormai sicuramente sesta, mentre Parma è quinta e nell’ultima giornata disputata, pareggiando con Padova, è rimasta irrimediabilmente distanziata da Rimini per il quarto e ultimo posto valido per i playoff.

Proprio i patavini saranno l’avversario designato per Novara nel primo turno di Coppa Italia, secondo obiettivo stagionale per la squadra del presidente Pillisio; la formula del torneo prevede nella prima fase delle sfide incrociate tra le squadre classificatesi tra il 5° e l’8° posto. Per i novaresi, i primi due incontri si terranno al Plebiscito di Padova il prossimo weekend, gli altri due (e l’eventuale bella) si svolgeranno invece l’ultimo fine settimana di agosto al Provini di Novara. In caso di passaggio del turno, rientreranno in gioco poi le altre squadre eliminate nelle semifinali scudetto.

Ma ora la testa è ancora al campionato per dimostrare che le buone impressioni suscitate nell’ultimo confronto giocato contro la capolista San Marino: se poi si pensa che nel primo match è arrivata la settima sconfitta stagionale per un solo punto, ancora una volta dopo una rimonta subita, non si può che sottolineare come il divario tra la formazione di manager Duarte e i team di vertice si sia davvero ridotto. Ultimi obiettivi stagionali anche per due dei giocatori più rappresentativi della buona stagione dei novaresi: Oscar Angulo, con i due homerun battuti contro San Marino, ha infatti superato il bolognese Marval nella speciale classifica dei fuoricampisti e contro i parmigiani tenterà di mantenere la vetta. Jonnathan Aristil, invece, con i 7 battitori messi al piatto venerdì scorso ha raggiunto la straordinaria quota di 88, pareggiando Uviedo nella graduatoria per maggiori strike out ottenuti, secondo quindi a pari merito dietro l’irraggiungibile sanmarinese Quevedo, seppur la percentuale di K per match, pari a 12,64, sia decisamente la migliore dell’intero torneo.

Con le due sconfitte inflitte dal San Marino lo scorso week-end, la situazione “ play-off “ per il Parma Clima si complica, se non in maniera assoluta, quantomeno notevolmente. Sono le statistiche a parlare : i ducali sono attualmente al quinto posto, con 15 vittorie e 15 sconfitte, mentre il Rimini quarto chiude la parte alta della classifica con 18 incontri vinti e 12 persi. Si capisce che mettere la parola “ fine “ alla corsa play-off con ancora quattro gare da disputare parrebbe precipitoso, anche se la situazione di Capitan Zileri e compagni lascerebbe poche speranze, ma nello sport,si sa, “ non è finita finché non è finita “, citando il grande Yogi Berra, e forse potrebbe esserci qualche colpo di scena che riaprirebbe la strada a quelle fievoli possibilità ( qualora Rimini perdesse tutti e quattro i prossimi incontri contro Nettuno e Padule ed il Parma Clima vincesse tutti i suoi contro Padova e Novara o qualora si arrivasse a fine campionato con una situazione di parità tra i “ Pirati “ e la formazione ducale - 19 vittorie e 15 sconfitte - , in quel caso sarebbe il Parma Clima a passare come quarta squadra, per posizione in classifica o per il confronto del “ Team Quality Balance “ negli scontri diretti, favorevole alla squadra di Gerali ).

Unica certezza è che contro Padova ( Gara-1 venerdì 4 ore 20.30 a Padova, Gara-2 sabato 5 ore 21 a Parma ) i giocatori parmigiani dovranno tirare fuori le unghie ed evitare ogni minimo errore che potrebbe risultare fatale in questo momento : contro San Marino, infatti, sono state troppe le disattenzioni e le occasioni perdute, come testimonia il gran numero di uomini lasciati in base. Sebbene Padova venga anch'esso da due sconfitte ( 1 - 11 e 7 - 11 contro Rimini ) e non abbia nessuna possibilità di agganciarsi al treno dei play-off, questo non significa che il Parma Clima potrà disputare due partite facili ma con tutta probabilità si troverà a giocare i suoi incontri più delicati. Concentrandosi sulle proprie prestazioni ma dando anche un'occhiata al Rimini, ora bisogna far parlare il campo.

I padovani si presentano con Carlos Perdomo leader in battuta ( avg. 321 ), poco più sotto rispetto al miglior battitore del Parma Clima, Zileri ( avg. 324 ). Sul monte gli avversari si potrebbero affidare a Roberto Canache ( ERA 3.83, 51.2 inning lanciati, 58 strike-out ), mentre il manager Gerali ha Testa come miglior lanciatore, con una media ERA di 2.83 e 33 eliminati al piatto in 35 riprese lanciate.

Pagina 1 di 6

FIBS - Federazione Italiana Baseball Softball

Appena conclusi due Showcase in Arizona per 12 talenti del baseball italiano

Nelle prime due settimane di ottobre, 12 giovani giocatori italiani hanno partecipato ad uno dei due Showcase che si sono tenuti in Arizona. Dal 2 al...

Il baseball e il softball sanciscono l’unione sotto la bandiera WBSC, mentre Riccardo Fraccari è...

Il Congresso della World Baseball Softball Confederation che si è chiuso domenica 15 ottobre in Botswana, articolato in quattro differenti Congressi, Divisione Baseball, Divisione Softball...

Gianluca Magnani è stato premiato come arbitro dell'anno per la WBSC divisione softball

L'arbitro italiano Gianluca Magnani arricchisce la propria bacheca con un altro prestigioso riconoscimento, la WBSC infatti lo ha nominato arbitro dell'anno (premio relativo alla stagione...

Baseball Clipper, disponibile il numero di ottobre

Il Baseball Clipper torna dopo un break e lo fa con un'edizione straordinaria. Pagine che attraversano tutto il mondo, nel segno del baseball, la cui...

U21 softball: Bollate supera Bussolengo e fa tris nei campionati giovanili

Sul campo "Spisni" di Bologna il Thermotechnick Bollate vince la prima semifinale e si qualifica per l'ultimo atto della Final Four (in programma dopo mezz'ora...

News dal baseball internazionale

Ci risiamo

Published in: 2017L’ultima volta in un incontro di postseason che un manager ha scelto di scegliere la “vecchia scuola” e conservare un closer per una...

NLCS: Turner fa volare i Dodgers sul 2-0

Published in: 2017I Dodgers salutano Chavez Ravine (almeno per il momento) facendo bottino pieno grazie alla cruciale vittoria di gara 2, arrivata al termine di...

James Harden e Chris Paul pazzi per gli Astros

Published in: VideosAnche se l'inizio della stagione NBA è alle porte, le stelle del basket dedicano la loro attenzione ai playoff del baseball. Ieri a...

ALCS: Astros all'ultimo respiro, Houston controlla la serie

Published in: 2017Nel baseball, come nello sport in generale, spesso sono i dettagli a fare la differenza tra una vittoria ed una sconfitta. Sono gli...

Yasiel Mania! I Dodgers vincono la prima gara delle NLCS sui Cubs grazie ad un...

Published in: 2017Un successo di importanza incalcolabile per i Dodgers, che vincono in rimonta un’emozionante gara 1 contro i Cubs e prendono subito il comando...

Le ultime gallerie fotografiche

Podcast

botr banner

Video Gallery

Quest’opera è rilasciata nei termini della licenza Creative Commons Attribuzione Non Commerciale – Condividi Allo Stesso Modo 4.0 (CC BY-NC-SA) il cui testo è disponibile alla pagina Internet http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/4.0/

Disclaimer

Baseball & Softball news è un progetto realizzato in collaborazione con FIBS - Federazione Italiana Baseball Softball. Un contenitore di notizie, video, fotografie dedicate al baseball italiano ed internazionale.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree