0

Nuovo tunnel di battuta per il Baseball Club Fossano

Dicembre 15th, 2017
E' stato inaugurato domenica 10 dicembre il nuovo tunnel di battuta ...
0

Seconda giornata della Winter Ball Cup 2017

Dicembre 15th, 2017
Domenica 17 dicembre  è in programma la seconda giornata di gare ...
0

La cronaca della quinta giornata della Western League

Dicembre 15th, 2017
Quinta giornata di Western League disputata nel palazzetto dello ...
0

Crocetta, una automedica per Gianni

Dicembre 14th, 2017
In occasione della cena sociale del 16 dicembre che si terrà presso ...
0

Oltretorrente, il 2017 si è concluso con la classica cena

Dicembre 14th, 2017
Nella splendida cornice del teatro “Al Parco” si è svolta nei giorni ...
0

Giuseppe Mazzanti alla Fortitudo Bologna per la stagione 2018

Dicembre 14th, 2017
Grande colpo per la società biancoblu che si assicura le prestazioni ...
0

Secondo arrivo dalla Bundesliga per il San Marino

Dicembre 08th, 2017
Il secondo arrivo di dicembre in casa T&A è Thomas De Wolf, che ...
0

Robin Penoyer head coach delle Thunders

Dicembre 08th, 2017
La società Castellana dopo un ottimo campionato in massima serie, con ...
0

Skatch Boves, Camilla Pellegrino vince il premio 'Studio e Sport 2017'

Dicembre 08th, 2017
Giovedì 7 dicembre Camilla Pellegrino è stata premiata dal Presidente ...
0

San Marino ufficializza l'arrivo di Juan Martin per la stagione 2018

Dicembre 04th, 2017
A dicembre, con la stagione ancora lontana, il San Marino Baseball ...
0

Rovigo, grande affluenza alla Serata delle Medaglie

Dicembre 03rd, 2017
Il mondo del batti e corri rodigino non smette mai di stupire. Nella ...
0

L'Euroacque Piacenza conclude la stagione 2017

Dicembre 03rd, 2017
Nella splendida cornice dell'Auditorium S.Ilario, l'Eurocque Baseball ...
0

23° Memorial Luca Vitali - Trofeo Giovani Marmotte

Dicembre 03rd, 2017
Torna puntuale la tradizionale kermesse invernale di ...
0

Andrea Mazzoni è il nuovo tecnico del Crocetta

Novembre 30th, 2017
Andrea Mazzoni torna a guidare la Farma. L’ultima stagione da manager ...
0

Oltretorrente, Daniele Saccò è il nuovo manager della squadra di serie B

Novembre 30th, 2017
Il Gruppo Oltretorrente è lieto di comunicare l’ingaggio come manager ...
0

Dopo Ambrosino, anche Federico Giordani approda a Nettuno sponda Academy

Novembre 29th, 2017
Ancora un importante movimento di mercato per il Città di Nettuno ...
0

Paolino Ambrosino ritorna a Nettuno

Novembre 29th, 2017
Ambrosino ritorna nella sua città dopo quattro bellissime stagioni ...
0

Gruppo Oltretorrente, 28o Torneo Unicef

Novembre 29th, 2017
L’associazione polisportiva giovanile dilettantistica Parma 2001, ...
0

Il VI premio Doriano Donnabella va a Carlo Passarotto

Novembre 26th, 2017
Il Consiglio del Milano, in base ai voti giunti da soci e amici del ...
0

Calendario Collecchio Baseball Softball 2018

Novembre 26th, 2017
La società Collecchio, in occasione della cena di fine stagione, ha ...

Il Rimini Baseball chiude con una sconfitta casalinga per 3-0 contro il Recotech Padule subita nel finale di partita la regular season. La formazione toscana ha così centrato la sua quarta vittoria in stagione prima assoluta in trasferta. Rimini aveva ben poco da chiedere a questa gara ma di certo si doveva e si poteva fare molto meglio soprattutto in attacco. Il manager riminese Ceccaroli come annunciato alla vigilia ha dato spazio a tutti i giocatori del roster rinunciando forzatamente al cubano Caseres (problema muscolare di lieve entità al polpaccio) in gara2 uscito acciaccato nella sfida pomeridiana. Sul monte ha iniziato la partita Hernandez che ha lanciato 5 buone riprese, poi Rosario è stato impiegato da rilievo per 2 inning. All’ottavo il veterano Del Bianco ha chiuso senza problemi l’offensiva toscana, ma al nono Teran non avrà un impatto positivo sul match. Santaniello e Scull battono due valide in fila e sull’incertezza di Garbella quest’ultimo giunge in terza. Il singolo di Alarcon vale il primo punto del Recotech (0-1). Sull’azione entrambi i corridori avanzano in scoring position per cui viene concessa l’intenzionale a Ramirez. A basi piene e zero out sul tabellone, Teran mette a segno due strike-out in serie su Maldonado e il pinch hitter Origlia. Ma si dovrà arrendere alla precisa valida da due punti di Faticanti (0-3) che decreterà il successo ospite. Vince il Padule che così può festeggiare la prima vittoria stagionale ottenuta fuori casa e i due veterani Labardi e Lumini (intera carriera nel Padule) salutano il baseball giocato ritirandosi con un successo di prestigio. Sul fronte neroarancio è vero che le motivazioni e lo spirito non potevano essere massimali visto che le due gare erano inutili ai fini della classifica, ma certo non può far piacere perdere così senza segnare nessun punto.

Adesso la formazione riminese in semifinale playoff se la vedrà contro l’UnipolSai Bologna che vincendo le due sfide contro San Marino si è aggiudicata il primo posto in classifica. Ragion per cui la Finale Scudetto 2017 non sarà fra le due squadre che si sono affrontate nelle ultime tre stagioni. Si parte in trasferta il 18-19 Agosto allo Stadio Falchi per i primi due atti della semifinale. Tre giorni dopo (Martedì 22), la serie si sposterà sul diamante riminese di Via Monaco per gara3 e l’eventuale gara4 (Mercoledì 23). In caso di “bella” le due squadre si sfideranno per la terza volta nell’impianto bolognese Sabato 26 Agosto. L’altra semifinale di conseguenza sarà San Marino contro il Nettuno City che ovviamente si svolgerà nelle medesime date col fattore campo in favore della formazione sammarinese di Nanni che ha chiuso la regular season al secondo posto.

Doppio successo del Novara in Toscana

Era dal match d’andata proprio contro il Padule che il Baseball Novara non riusciva più a centrare un doppio successo nel torneo di IBL. Ancora una volta i toscani non sono riusciti a impensierire la compagine piemontese la quale, nel corso del duplice confronto di sabato scorso, non ha lasciato agli avversari la soddisfazione di marcare alcun punto mettendone d’altro canto a referto ben 16. Per la squadra di Duarte una bella prova d’efficienza e un’iniezione di morale importante in vista delle ultime due giornate di campionato e dell’imminente Coppa Italia. Segnali significativi sono pervenuti sia nel box di battuta (ben 24 le valide realizzate con 2 home run dei soliti Alvarez e Angulo) sia sul monte di lancio, con partenti e rilievi apparsi finalmente convincenti, mentre la difesa, punto debole della stagione, si è concessa una sola distrazione, peraltro a risultato ampiamente acquisito.

Venendo alla cronaca degli incontri, il primo match vede sfidarsi sul monte Bassani e Ularetti. I piemontesi mettono subito le cose in chiaro nella prima ripresa: Loardi va in base con quattro ball concessi dal partente locale e segna sui singoli di Delgado e Angulo. La valida di Alvarez riempie le basi e Ularetti riceve già la prima visita del match, ma la musica non cambia con Batista che spara un doppio a sinistra che vale il 3-0 e con il singolo di Caglieris, bella sorpresa di queste ultime giornate, che vale altri due punti. Ularetti contiene l’attacco ospite per tre inning ma il line up toscano sbatte contro un solido  Bassani che non concede nulla e chiuderà con una one hit le sue 6 riprese lanciate. Al sesto il Novara torna a bussare alla porta dei fiorentini e con i tre singoli di Angulo, Alvarez e Batista porta il punteggio sul 6-0. Finisce qui la partita di Ularetti che lascia spazio a Geri il quale esordisce con un colpito che riempie le basi. Il singolo da due punti di Dobboletta fa prendere il largo agli ospiti. Alvarez corona la sua grande prestazione in attacco (3 su 5 e 3 RBI) con un homerun da 3 punti al sesto, mentre altri due punti al settimo consegnano al Novara la vittoria per manifesta con il punteggio di 13-0. In gara due, invece, è la coppia Ruiz – Aristil a rendersi protagonista dell’ennesima eccellente prestazione stagionale. Alla squadra piemontese, con il suo monte di lancio che concede solo 3 valide, bastano due acuti: il primo, quello che sblocca la parità iniziale, è alla quarta ripresa quando Novara riempie le basi con i singoli di Angulo e Bassani e 4 ball a Monello, poi passa in vantaggio con la valida di un Di Battista piuttosto caldo in questa fase della stagione che spinge a casa 2 punti. In una partita povera di occasioni, il nove di Duarte legittima la vittoria in chiusura all’ultimo attacco grazie ad Angulo he colpisce il solo homer che fissa il 3-0 finale.

I biancoblu dilagano nella parte centrale del match e chiudono al settimo inning battendo 18 a 0 il Padule.
Impressionante il computo delle valide: 17 a 1 per i bolognesi. “Staffetta” sul mound biancoblu e rotazioni in difesa e nel lineup. Due i fuoricampo, ad opera di Ambrosino e Flores, già a segno nel pomeriggio. Fuzzi 4 su 5 e 2 RBI.

AMBROSINO BATTE FUORICAMPOLa UnipolSai Assicurazioni Fortitudo Bologna ha completato ieri notte una preziosa “doppietta” che consolida la squadra felsinea al vertice solitario della classifica del campionato di baseball IBL 2017, affermandosi sul campo del Recotech Padule Sesto Fiorentino, nettamente sconfitto con il risultato di  18 a 0, che fotografa una gara a senso unico, nella quale i bolognesi hanno battuto 17 valide, con due fuoricampo e tre doppi, contro una sola degli avversari, peraltro ottenuta nell’ultimo inning giocato, il settimo, prima della sospensione per manifesta superiorità. I padroni di casa, colpevoli anche di cinque errori difensivi, dopo una prima parte di match nella quale avevano per lo meno contenuto l’attacco dei campioni d’Italia, hanno ceduto malamente senza opporre resistenza alcuna al dilagare degli ospiti, avvenuto fra il quinto e il sesto inning, quando Bologna è andata a segno rispettivamente 4 e 11 volte.

Del tutto agevole il compito di Rudy Owens, che ha lanciato 4 riprese “perfette” in meno di 50 lanci, eliminando al piatto 7 dei 12 battitori affrontati. Sono seguiti Roberto Corradini (per lo score lanciatore vincente) e Nicolò Clemente, con una ripresa a testa, altrettanto “perfetta” (due strikeout per il giovane rilievo), mentre al settimo inning è stato l’ex Santaniello a “sporcare” una sorta di “perfect game combinato” colpendo valida su Raul Rivero, che poi si è rifatto con due K. Ben diversa è stata la serata del partente toscano Rodriguez, capace almeno di limitare i danni nelle prime quattro riprese, rilevato dall’imbarazzante Parra (6 punti a suo carico senza ottenere out al sesto inning) e Zotti.

FLORES BATTE FUORICAMPOUn “solo homer” di Josè Flores (2 su 4), che si è ripetuto dopo quello del pomeriggio, ha aperto le danze al primo inning, poi al secondo Ambrosino è andato a segno sull’out in diamante di Russo. Al quarto inning un altro fuoricampo da un punto per la Fortitudo baseball, questa volta ad opera dello stesso Paolino Ambrosino (2 su 5, 2 RBI). Al quinto inning ecco la prima “spallata” dei biancoblu, che hanno messo pressione al Padule infilando quattro valide (Fuzzi, Sambucci, Russo e Vaglio), costringendo gli avversari a commettere altrettanti errori, segnando alla fine 4 punti, con ripresa chiusa da Parra, subentrato a Rodriguez per l’ultimo out. Il rilievo tuttavia al sesto inning si è scomposto pesantemente, subendo i singoli in sequenza di Agretti, Fuzzi e Flores, facendo segnare il primo su lancio pazzo. Poi una base a Marval, un altro lancio pazzo, doppio di Sambucci, e valida per Ambrosino, prima di essere finalmente sostituito da Zotti, che fra errori, palle mancate, lanci pazzi, singoli e doppi concessi alla fine dell’interminabile attacco biancoblu  ha chiuso la ripresa con 11 segnature al passivo per la sua squadra sulla casellina. Naturalmente, il resto è stato solo “accademia”, aspettando il momento della chiusura per manifesta superiorità.

Da annotare fra gli altri, per la statistica, il 4 su 5 di Francesco Fuzzi, con un doppio e 2 RBI e il 3 su 5 di Alex Sambucci, anch’egli con un doppio e 2 RBI. Assenti i due cubani del Padule, rotazioni e turnover anche ieri sera per i biancoblu. Sugli altri campi, ribaltati i “verdetti” di gara1, con il San Marino, che si è affermato sul Novara solo agli extra inning. Classifica immutata nei distacchi fra le prime tre rispetto a quella del pomeriggio (Bologna 14 vinte e 4 perse, San Marino a una lunghezza e Nettuno a due lunghezze); Rimini a quattro lunghezze dalla capolista e le quinte (Parma e Novara) a due lunghezze dai pirati.

IL TABELLINO

Buon rientro nel massimo campionato per i biancoblu, “rimaneggiati” come annunciato da Frignani, che si sono assicurati gara1 sul campo del Padule (8 a 0). Pizziconi lanciatore vincente. Due ottimi inning a testa anche per Crepaldi e Panerati. Fuoricampo di Flores e Garcia. Doppi di Vaglio, Nosti e Marval.

Sotto il sole della Toscana, un clima afoso come del resto in varie zone del Paese, la UnipolSai Assicurazioni Fortitudo Bologna ha ripreso la marcia nella regular season del massimo campionato italiano di baseball, IBL 2017, giunto al suo nono turno (su 17), sesto di andata della seconda fase. Dopo i risultati a sorpresa del venerdì notte, la squadra bolognese ha invece rispettato pienamente il pronostico che la vedeva favorita contro il Recotech Padule Sesto Fiorentino, battuto a domicilio con il risultato di  8 a 0. I bolognesi, dunque, conquistano una lunghezza sul San Marino, con il quale condividevano il primato in classifica, oltre che sul Nettuno, che al momento insegue a due lunghezze, il tutto in attesa degli incontri di stasera.

AMBROSINO RUBA SECONDAPochi problemi per Andrea Pizziconi, giunto al suo quarto successo personale: per lui, in cinque riprese, nessun punto concesso, due valide al passivo a fronte di ben sette eliminazioni al piatto. Decisamente più complicata la vita per l’ex Ularetti, che nelle quattro riprese lanciate da partente, autore comunque di una buona prova, non è riuscito a contenere più di tanto un lineup, quello biancoblu, decisamente rimaneggiato, come annunciato alla vigilia da Frignani, ma sempre ugualmente pericoloso. Il manager bolognese ha lasciato a riposo Sambucci e Grimaudo, con una serie di rotazioni difensive che hanno visto Marval difendere il sacchetto di prima e Fuzzi schierato all’esterno sinistro, con Garcia nell’angolo caldo, Sabbatani dietro al piatto di casa base e Agretti nel ruolo di battitore designato.

Dopo un primo inning di studio, i bolognesi sono passati a condurre al secondo attacco, grazie a un doppio al centro del capitano Alessandro Vaglio, buono per mandare a segno Ambrosino, in base per ball. Una linea in uno sfortunato doppio gioco di Agretti ha evitato ulteriori danni, ma al terzo inning ecco ancora la UnipolSai imporre la propria legge, iscrivendo a referto anche Josè Flores, autore di un bel fuoricampo al centro destra. Finora comunque, due valide e due punti. La terza valida è arrivata in apertura di quinta ripresa, un singolo al centro di Agretti, che dopo un avanzamento su lancio pazzo ha segnato il 3 a 0 sul doppio lungolinea a destra di Nick Nosti, decretando anche la fine della partita di Ularetti, sostituito da Geri. Il rilievo è entrato nel match con evidenti difficoltà, concedendo prima la valida a Fuzzi, subendo la volata di sacrificio di Flores e una successiva valida di Garcia, capace di mandare a segno per il 5 a 0 lo stesso Fuzzi, autore di una rubata e in terza sull’imprecisa assistenza di Faticanti. Geri comunque si è ripreso e si è dovuto aspettare l’ottavo inning per veder entrare il sesto punto biancoblu, segnato da Ambrosino, ancora in base per ball poi avanzato su rubata e sull’out di Vaglio, con finalizzazione grazie alla valida dell’ottimo Filippo Agretti (2 su 4). Al nono inning, comunque, altre due terrificanti legnate, che hanno mandato in doppia cifra l’attacco biancoblu (11 valide): il doppio a destra di Osman Marval (2 su 4) e il fuoricampo a destra di Robel Garcia, che ha fissato il punteggio sul 8 a 0 per gli ospiti.

Senza patemi, Filippo Crepaldi (2 riprese, 4 strikeout) e Luca Panerati (2 riprese, una valida e 2 strikeout) hanno concluso la shutout.

IL TABELLINO

Non era e non si è rivelato compito agevole quello che doveva affrontare il Baseball Novara, impegnato sabato nella quinta giornata d’andata di IBL in un turno casalingo contro il fanalino di coda RecoTech Padule, squadra toscana matricola del torneo capace di infliggere sconfitte a domicilio a formazioni del calibro di Nettuno e Parma. Il Novara ha dimostrato di non essere in un brillantissimo momento di forma, ma comunque è riuscito a portare a casa entrambe le partite seppur faticando in maniera notevole, al di là di quanto possano dire i punteggi finali. Con queste due affermazioni i piemontesi risalgono al 5° posto alla pari col Parma e restano a due partite di distacco dal Rimini (vittorioso contro Padova), la formazione sulla quale stanno facendo la corsa per centrare l’ultimo posto utile per i playoff.

Venendo alla cronaca dei match di sabato, nel pomeriggio si sfidano i due lanciatori italiani, Bassani e Costantini. L’approccio dei padroni di casa è a dir poco superficiale e consente agli ospiti, complici un paio di errori nel primo inning e a una valida di Scull, di siglare un doppio vantaggio al primo assalto. Il “caldo” Valsecchi (agevolato da Santaniello) e Alarcon siglano altri due punti tra 3° e 4° attacco, mentre Novara con la sola accoppiata Batista (triplo) – Buffa (singolo) era riuscita ad accorciare le distanze. Sul 4 a 1 per i fiorentini, Novara si scuote e al 4° inning colpisce duramente il partente ospite con 4 valide da parte di Batista (doppio), Buffa (4 su 4 in giornata), Pizzorni e Loardi. L’ingresso del rilievo Geri non è produttivo e Angulo e Alvarez (doppio) completano un big inning da 6 punti per il sorpasso novarese. Al 5° Padule ha un sussulto: Ramirez, Scull e Origlia battono valido ed entra il punto del 5 a 7, ma è l’ultima scintilla. Il rilievo D’Amico concederà al solo Ramirez, con un doppio, di toccare il sacchetto di una base, eliminando gli altri 10 battitori presentatisi in battuta. In compenso Novara allargherà il divario approfittando del non esaltante rilievo di Zotti che subisce (in coabitazione con Geri), tre punti al 7°, due all’ottavo, frutto di un home run di Angulo (il terzo della stagione), e gli ultimi 3 all’8° per la definitiva manifesta (15 a 5) con un triplo del neo-entrato Delgado ad aprire le danze e il solito Angulo a chiuderle con il 5° RBI di giornata.

La sera l’incontro tra i pitcher stranieri Rodriguez e Aristil sembra subito senza storia. Il dominicano del Novara concede poco all’attacco ospite e lascia la partita al 5° inning con sole due valide subite. Dal proprio canto il partente del Padule, poco assistito dalla difesa, subisce 3 punti al primo assalto con Dobboletta e Loardi a colpirlo duro, e altri due al 3°, ancora con Loardi (5 su 6 in giornata e 7 su 8 arrivi in base) spinto a casa da un triplo di Batista a sua volta a punto grazie a un doppio di Bassani. Con la partita che sembra in ghiaccio, entra Ruiz quale rilievo per il Novara ma il venezuelano non è in giornata e al 6° inning subisce 3 valide (tra cui un doppio di Ramirez), colpisce Scull e concede una base per ball a Valsecchi ed esce con 0 out a basi piene, avendo subito tre punti. Entra Buffa che viene immediatamente colpito da un singolo di Labardi per il 4 a 5 parziale ma poi si riscuote e con un paio di strike out esce da una situazione complicata. Da lì in poi la partita vive momenti di tensione: Padule mette l’uomo in posizione punto al 7° (il solito Ramirez: 5 su 9 nel duplice confornto), ma non ne approfitta, mentre Novara allunga con un solo homer di Alvarez nella parte bassa del 7°. Sul 6 a 4 non succede più nulla e Novara completa un importante sweep.

In gara1 la T&A è sorpresa dall’inizio sprint di Padule, poi si riprende e finisce per vincere in maniera piuttosto netta (9-2). Il vincente del match è Oberto, salito al quinto al posto del partente Florian. Perdente Matthias Zotti. Nel box dei Titani, da segnalare le due valide di Poma, Reginato e Avagnina.

Si diceva dell’inizio al fulmicotone della squadra toscana. Arriva subito, sul pronti-via. Florian fa battere in diamante il leadoff Neri per l’out in prima, poi è colpito da una serie di legnate decise e potenti del line-up del Padule. Prima ecco Santaniello col singolo in mezzo, poi Scull con la valida a destra e infine Alarcon col gran doppio oltre Avagnina che permette ad entrambi i compagni di andare a punto. La T&A, sotto 0-2, deve subito darsi da fare. Il primo a cambiare immediatamente registro è proprio Florian, che di lì in poi metterà a referto dieci eliminazioni consecutive, tra cui cinque strike-out. E l’attacco? Risponde subito presente. Al 1°, con due out e Poma in prima (base ball), le valide di Reginato e Morreale permettono alla T&A di impattare sul 2-2. Al 2° il sorpasso è tutto merito di Babini, che prima colpisce una valida, poi avanza sulla grounder di Pulzetti e infine arriva in terza e poi a casa base su due lanci pazzi (3-2).

Il vantaggio non ferma San Marino, che al 3° mette una grossa ipoteca sul match grazie a tre punti. Chiarini tocca un bel doppio radente che va a sbiancare la linea di foul di sinistra, avanza in terza su lancio pazzo e accoglie la compagnia in base di Reginato, che guadagna una base ball. Con uomini agli angoli, arriva il primo out (Morreale K), ma poi anche il punto del 4-2 grazie alla valida di Avagnina. Sul monte di lancio toscano Geri rileva Zotti, ma il rilievo non ferma l’emorragia visto che subisce la valida di Cit (5-2) e la volata di sacrificio di Babini (6-2). La T&A controlla bene il match anche quando sul monte sale Oberto, che nei suoi 5 inning concede la miseria di un arrivo in base (base ball al pinch hitter Lumini al 7°, poi finito in doppio gioco) per un totale di 49 lanci. In attacco intanto la T&A torna a colpire al 6° (valida di Poma ed errore, Pulzetti segna il 7-2) e all’8°, quando chiude definitivamente i conti coi punti dell’8-2 (doppio di Pulzetti e singolo di Poma) e 9-2 (singolo di Ferrini e volata di Chiarini).

Finisce 9-2 per la T&A il primo match di giornata con Padule.

T&A SAN MARINO – POL. PADULE BASEBALL 9-2
PADULE: Neri es (0/4), Santaniello ss (1/4), Scull ec (1/4), Alarcon 3b (1/4), Origlia (Lumini) 1b (0/2), Ramirez 2b/ed (1/3), Maldonado (Reggioli 2b 0/1) ed (0/2), Valsecchi dh (0/3), Faticanti r (0/3).
T&A: Poma ec (2/3), Ferrini ss (1/5), Chiarini dh (1/3), Reginato ed (2/4), Morreale 1b (1/5), Avagnina es (2/3), Cit r (1/4), Babini 2b (1/2), Pulzetti 3b (1/4).

LANCIATORI: Zotti (L) rl 2.1, bvc 5, bb 3, so 3, pgl 5; Geri (r) rl 4.2, bvc 3, bb 3, so 0, pgl 0; Gandolfi (f) rl 1, bvc 4, bb 0, so 0, pgl 2; Florian (i) rl 4, bvc 4, bb 0, so 6, pgl 2; Oberto (W) rl 5, bvc 0, bb 1, so 2, pgl 0.

NOTE: doppi di Alarcon, Chiarini e Pulzetti.

Pagina 1 di 2

FIBS - Federazione Italiana Baseball Softball

A Bologna la FIBS incontra i rappresentati degli atleti delle società

Continua il dicembre di lavoro della Federazione che sabato 16 presso la consueta sede del CR FIBS Emilia Romagna si confronterà su vari temi con...

La Fortitudo Bologna annuncia l'acquisto di Giuseppe Mazzanti

Nel tradizionale pranzo degli auguri di Natale, la Fortitudo Bologna festeggia un regalo non da poco, assicurandosi le prestazioni di Giuseppe Mazzanti per la stagione...

Gli appuntamenti dei tryout per la Nazionale U12 baseball

Con lo sguardo all'Europeo di Budapest in programma dal 2 all'8 luglio 2018, lo staff del Team Italia ha comunicato gli appuntamenti dei tryout 2018...

Dai Winter Meetings una collaborazione sempre più stretta fra FIBS e MLB, anche in chiave...

È stata una missione intensa e faticosa, ma molto efficace quella che ha vissuto la delegazione FIBS, guidata dal Presidente Andrea Marcon, negli Stati Uniti,...

Il Baseball Softball Marche LAB organizza uno stage ad Ancona per la categoria U12

Domenica 17 Dicembre presso il PalaVeneto di Ancona dalle 9.30 alle 18.00 si terrà uno stage organizzato dal Baseball Softball Marche LAB riservato agli atleti...

News dal baseball internazionale

Squadre scatenate per l’acquisto dei rilievi

Published in: 2017Qualche anno fa si spendevano fiumi di parole sui soldi spesi per acquistare un partente. La situazione di Zack Greinke, firmato per 32...

Put a halo on Ian Kinsler

Published in: 2017Era dall’inizio del mercato invernale che i Los Angeles Angels erano in cerca di un seconda base. Dopo varie indiscrezioni e ricerche, la...

Marcell Ozuna è il nuovo slugger dei Cardinals

Published in: 2017Pochi minuti dopo la "denuncia" dell'agente Scott Boras per la svendita affrettata dei Miami Marlins, la franchigia della Florida piazza un'altra mossa che...

Il gomito di Shohei Ohtani è danneggiato

Published in: 2017Sembrava troppo idilliaco il sodalizio Angels - Shohei Ohtani, ma qualche retroscena emerso martedì ha gettato qualche ombra sulla salute dell'ex Nippon Ham Fighter. La...

La Gara 7 di Jack Morris: Il neo Hall-of-Famer la ricorda, con Smoltz

Published in: VideosIl miglior pitching duel in una Gara 7: era il 1991, erano gli Atlanta Braves e i Minnesota Twins. Con l'elezione a Cooperstown...

Le ultime gallerie fotografiche

Podcast

botr banner

Video Gallery

Quest’opera è rilasciata nei termini della licenza Creative Commons Attribuzione Non Commerciale – Condividi Allo Stesso Modo 4.0 (CC BY-NC-SA) il cui testo è disponibile alla pagina Internet http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/4.0/

Disclaimer

Baseball & Softball news è un progetto realizzato in collaborazione con FIBS - Federazione Italiana Baseball Softball. Un contenitore di notizie, video, fotografie dedicate al baseball italiano ed internazionale.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree