0

Nuovo tunnel di battuta per il Baseball Club Fossano

Dicembre 15th, 2017
E' stato inaugurato domenica 10 dicembre il nuovo tunnel di battuta ...
0

Seconda giornata della Winter Ball Cup 2017

Dicembre 15th, 2017
Domenica 17 dicembre  è in programma la seconda giornata di gare ...
0

La cronaca della quinta giornata della Western League

Dicembre 15th, 2017
Quinta giornata di Western League disputata nel palazzetto dello ...
0

Crocetta, una automedica per Gianni

Dicembre 14th, 2017
In occasione della cena sociale del 16 dicembre che si terrà presso ...
0

Oltretorrente, il 2017 si è concluso con la classica cena

Dicembre 14th, 2017
Nella splendida cornice del teatro “Al Parco” si è svolta nei giorni ...
0

Giuseppe Mazzanti alla Fortitudo Bologna per la stagione 2018

Dicembre 14th, 2017
Grande colpo per la società biancoblu che si assicura le prestazioni ...
0

Secondo arrivo dalla Bundesliga per il San Marino

Dicembre 08th, 2017
Il secondo arrivo di dicembre in casa T&A è Thomas De Wolf, che ...
0

Robin Penoyer head coach delle Thunders

Dicembre 08th, 2017
La società Castellana dopo un ottimo campionato in massima serie, con ...
0

Skatch Boves, Camilla Pellegrino vince il premio 'Studio e Sport 2017'

Dicembre 08th, 2017
Giovedì 7 dicembre Camilla Pellegrino è stata premiata dal Presidente ...
0

San Marino ufficializza l'arrivo di Juan Martin per la stagione 2018

Dicembre 04th, 2017
A dicembre, con la stagione ancora lontana, il San Marino Baseball ...
0

Rovigo, grande affluenza alla Serata delle Medaglie

Dicembre 03rd, 2017
Il mondo del batti e corri rodigino non smette mai di stupire. Nella ...
0

L'Euroacque Piacenza conclude la stagione 2017

Dicembre 03rd, 2017
Nella splendida cornice dell'Auditorium S.Ilario, l'Eurocque Baseball ...
0

23° Memorial Luca Vitali - Trofeo Giovani Marmotte

Dicembre 03rd, 2017
Torna puntuale la tradizionale kermesse invernale di ...
0

Andrea Mazzoni è il nuovo tecnico del Crocetta

Novembre 30th, 2017
Andrea Mazzoni torna a guidare la Farma. L’ultima stagione da manager ...
0

Oltretorrente, Daniele Saccò è il nuovo manager della squadra di serie B

Novembre 30th, 2017
Il Gruppo Oltretorrente è lieto di comunicare l’ingaggio come manager ...
0

Dopo Ambrosino, anche Federico Giordani approda a Nettuno sponda Academy

Novembre 29th, 2017
Ancora un importante movimento di mercato per il Città di Nettuno ...
0

Paolino Ambrosino ritorna a Nettuno

Novembre 29th, 2017
Ambrosino ritorna nella sua città dopo quattro bellissime stagioni ...
0

Gruppo Oltretorrente, 28o Torneo Unicef

Novembre 29th, 2017
L’associazione polisportiva giovanile dilettantistica Parma 2001, ...
0

Il VI premio Doriano Donnabella va a Carlo Passarotto

Novembre 26th, 2017
Il Consiglio del Milano, in base ai voti giunti da soci e amici del ...
0

Calendario Collecchio Baseball Softball 2018

Novembre 26th, 2017
La società Collecchio, in occasione della cena di fine stagione, ha ...

Nettuno City of Baseball, il video

Per la realizzazione di questo spot, che é stato girato con il Patrocinio del Comune, non é stato speso UN SOLO €, infatti tutte le persone che hanno partecipato lo hanno fatto a titolo GRATUITO per lasciare qualcosa nel futuro alla CITTÀ DEL BASEBALL, anzi proprio con questo spot si vuole far tornare a parlare di Nettuno in giro per il Mondo. Dario ci ha presentato la sua idea e subito lo abbiamo messo in contatto con il Presidente del Nettuno Baseball City Salvatore Masala, che immediatamente ha dato la sua disponibilità ad utilizzare lo Steno Borghese la sera per le riprese, poi io Massimo Ciamarra e Giorgio Costantini abbiamo scelto gli attori Nettunesi, Milvio Andreozzi perché lanciatore partente in questa stagione e Ruggero Bagialemani come Campione del passato per tutto quello che ha fatto nella sua carriera (il giocatore che ha indossato di più la maglia della nazionale) dopodiché il regista ha composto lo Staff per la produzione avvalendosi della collaborazione dei ragazzi di Dronexfly e Freestyle Production.

Tra prove e tante riprese effettuate la sera allo Steno (si ringrazia anche il Consigliere Comunale Marco Montani che nella seconda serata é venuto a trovarci) si é giunti alla realizzazione finale del video che tutti voi avete visto.

Si ringraziano tutti i ragazzi che hanno collaborato per la realizzazione del video, gli attori, tutte le Società di Nettuno che ci hanno fornito le loro casacche, Maurizio Camusi, Cardarelli Claudio, Claudio Sabatini Nebbia, Piero Fortini che hanno preso la parola in rappresentanza delle Società Nettuno Baseball City, Polisportiva San Giacomo, CR FIBS Lazio, Academy of Nettuno Baseball. Ringraziamo la squadra dei Black Bull della Polisportiva San Giacomo fresca Campione d'Italia categoria Under 12, e tutte le persone presenti in sala che hanno assistito alla presentazione del video, ci dispiace per chi non é potuto essere presente, visto che lo spot é stato realizzato da appassionati e tifosi che Amano Nettuno e che hanno creduto in questo progetto per divulgare il nome della Nostra Città, perché NETTUNO É LA CITTÁ DEL BASEBALL ed é giusto ricordarlo.

Finisce nel migliore dei modi la stagione 2017 del Collecchio baseball, anche se rimane il rammarico per la sconfitta nella ‘bella’ delle semifinali di campionato, che è costata l’abbandono alla velleità per il titolo di categoria e per la promozione alla prossima Italian Baseball League.

20170916 20 collecchio premiata con la coppa ferrini 300x200Sabato a Bologna, nella splendida cornice del Gianni Falchi, la squadra di Saccardi ha saputo riscattare la delusione maturata nell’ultima settimana e con due vittorie ha portato nella propria bacheca la Coppa Italia di Serie A, la prima in assoluto per la formazione baseballistica di Collecchio.

Due vittorie difficili e sofferte, non era facile mantenere alta la concentrazione dopo la delusione e la pioggia nel weekend scorso, ma tutto lo staff è stato bravo a mantenere la squadra sul pezzo, e nonostante qualche indecisione di troppo nelle due partite per il titolo, è arrivata questa Coppa che premia un anno di duro lavoro.

Qui di seguito il resoconto delle due partite che hanno portato alla storica conquista.

Semifinale Collecchio-Grizzlies Torino 3-2

Partita molto tirata, risolta solamente all’ottavo inning con il punto della vittoria segnato da Astorri su un lancio pazzo del neoentrato D’Emanuele, grazie anche all’ottima prova sul monte del partente piemontese Di Taddeo.

Lo stesso Giovanelli, partente del Collecchio, offre un’eccellente prestazione, sette riprese di ottima qualità con sole cinque valide concesse, ed un punto subito, non guadagnato sul suo conto.

Formazione al completo, con i reduci del Mondiale U18 Flisi e Paolini tornati tra i titolari dopo aver dovuto rinunciare alla semifinale contro l’Imola.

Il tabellone si sblocca al secondo inning: con due eliminati, Trolli colpisce una lunga e alta battuta sull’esterno destro il quale si posiziona ma non completa l’eliminazione lasciando cadere la palla e permettendo a Trolli di raggiungere la seconda base; il successivo singolo di Gandolfi porta il parziale sull’1-0.

Meo SaccardiRisultato che dura fino al cambio campo quando i torinesi, approfittando di due errori, impattano il risultato che però cambia nuovamente nella parte bassa della stessa ripresa con il 2-1 segnato da Flisi su valida di Zanichelli a sinistra.

Giovanelli e Di Taddeo tengono in scacco i rispettivi attacchi fino all’ottavo, quando i Grizzlies pareggiano il match sul rilievo Dallaturca: base in apertura a Marco Pascoli, con il fratello Matteo che lo porta in seconda con un bunt di sacrificio; il successivo singolo al centro del pericoloso De Maria riporta le squadre in parità, con Yepez chiamato in causa a chiudere ripresa e partita.

L’azione decisiva nella parte bassa dell’ottavo che si apre con la valida di Flisi vanificata dalla battuta in doppio gioco di Fanfoni; Astorri tiene in vita l’attacco arrivando in prima su base ball poi il singolo di Zanichelli e palla mancata sul primo lancio del rilievo D’Emanuele, con Astorri, nel frattempo avanzato in terza, per il 3-2.

Yepez poi chiude la nona ripresa e la partita con tre eliminazioni veloci.

Nell’altra semifinale, giocata in contemporanea al Teseo Bondi di Castenaso, i padroni di casa, finalisti di campionato, si portano avanti fino al 5-1 della sesta ripresa, sfruttando un’ottima partenza del proprio straniero Miliani, ma si fanno rimontare e recuperare dal Città di Nettuno tra settimo ed ottavo sul rilievo cubano Leal, mentre Castillo, rilievo di Chirinos, chiude le ultime due riprese.

Finale Collecchio-Città di Nettuno 6-4

La finale mette di fronte il Collecchio all’altra squadra nettunese della categoria. Infatti, dopo aver eliminato ai quarti di finale il Nettuno Elite, la squadra di Saccardi si trova di fronte il Città di Nettuno del presidente Fortini, guidato da un grande ex giocatore come De Franceschi: squadra tosta e coriacea, seconda nel proprio girone in campionato ed eliminata nel wild card round, che fa del mix tra giovani e stranieri il proprio punto di forza.

Si gioca in un clima poco congeniale al baseball, umidità altissima dopo i giorni di pioggia e temperatura autunnale, ma la cornice ed il perfetto manto del Gianni Falchi riscaldano un po’ i giocatori.

Si parte con la sfida venezuelana sul monte tra Jesus Yepez e Carlos Tomassi, il primo stoicamente in campo nonostante le due riprese lanciate, e la conseguente vittoria, per chiudere gara 1.

GIorgio AcerbiL’inizio è simile a quello della ‘bella’ contro l’Imola di sette giorni prima. Il Nettuno segna due punti in apertura sfruttando un doppio del lead off Brignone, raggiunto in base da Sellaroli che batte in scelta difesa, ma la conseguente trappola tra terza e seconda base su Brignone non funziona e tutti i corridori sono salvi. Successivamente all’eliminazione in diamante di Rodriguez su pop fly è il veterano Carlos Patrone a trovare un doppio sul fondo del campo centro destro per il 2-0.

Ma a differenza della settimana scorsa, il Collecchio risponde subito al cambio campo sul partente Tomassi: base per ball a Flisi, doppio-RBI di Astorri, che raggiunge la terza su wild pitch e segna il pari sulla successiva rimbalzante in diamante di Zanichelli.

Dopo tre eliminati veloci di Yepez, nella parte bassa del secondo inning il Collecchio si porta avanti nello score: singoli di Lori e Trolli, out  di Ferrarini e singolo nel mezzo di Mantovani che riempie le basi, con due out Fanfoni trova il singolo da 2-RBI per il 4-2.

Dopo due riprese in cui i lanciatori riprendono il controllo del gioco, alla quinta un altro punto per parte: prima Bulfone arriva fino in seconda su un’indecisione di presa tra gli esterni centro e destro collecchiesi, segnando sul singolo al centro di Rodriguez; poi, nella parte bassa, il Collecchio si riporta avanti di due con il punto segnato da Paolini su rimbalzante in diamante di Ferrarini.

Nel frattempo per il Nettuno sul monte è subentrato il giovane Ciarla, lanciatore dalla palla molto pesante, rilevato poi al settimo dal venezuelano Castillo. La partita monumentale di Yepez termina alla fine della settima ripresa, con un ruolino di cinque valide subite e undici kappa messi a segno.

Nella parte bassa del settimo arriva il sesto punto collecchiese: apre ancora Lori con un singolo (2/4), colpito Trolli e bunt di Ferrarini, salvo su una palla non trattenuta in prima da De Angelis, Mantovani batte poi sull’interbase che forza l’eliminazione a casa base; lo segue Flisi con una potente linea fermata dal seconda base De Angelis che prova ad eliminare Mantovani in prima ma colpisce lo stesso corridore con la palla che schizza distante da Restante consentendo così a Trolli di segnare.

Ultime due riprese per il closer Dallaturca, alla sua seconda apparizione di giornata come Yepez: chiude velocemente l’ottavo con un po’ di sofferenza al nono causa un errore difensivo ad il triplo di Sellaroli; l’ultima battuta di Rodriguez è un campanile che si alza sull’interbase Paolini che elimina il connazionale dando inizio alla festa collecchiese.

Finale con tutti in campo a festeggiare una Coppa prestigiosa nonostante la delusione per la mancata finale di campionato, la prima nella bacheca del baseball collecchiese, che premia il lavoro svolto da Saccardi, Montanini, tutto lo staff e la squadra per l’impegno profuso durante tutto l’anno, nonché tutta la società che sta lavorando per migliorarsi costantemente.

Con il titolo di MVP per Yepez, lanciatore vincente in entrambe le gare di questa Final Four, uno dei più forti stranieri mai venuti a Collecchio, che speriamo vivamente di abbracciare anche il prossimo anno, si chiude l’annata 2017 con la speranza che sia soltanto l’inizio di un nuovo ciclo vincente e duraturo. Anche perché l’anno prossimo cadrà il 45esimo anniversario della società collecchiese, fondata nel lontano 1973, e si farà di tutto per onorare questo prestigioso traguardo sul campo.

Una iniziativa degna di nota quella che ha visto protagonisti i Lions baseball presso il cimitero  monumentale americano di Nettuno.

LionsIl 14.08.2017 infatti è arrivata nella cittadina del Tridente Georgeann McGuire, presidente dell’ associazione Hamden town schip committee che si occupa di mantenere viva la memoria dei soldati statunitensi dello stato della Pennsylvania caduti per la libertà.

Il rappresentante dello stato della Pennsylvania, Greg Rothman, sempre vicino alla causa di Georgeann McGuire ha donato 300 bandierine che sono state piantate sulle lapidi dei caduti dello Stato Americano. Alla manifestazione non poteva mancare il baseball che mette piede a Nettuno proprio con lo sbarco dei soldati americani. Infatti alla cerimonia  presenti oltre che a Tony Lonero, ex catcher del Nettuno Baseball nativo di Pittsburgh, i bambini del settore giovanile dei Lions Baseball Nettuno accompagnati dal dirigente Giuseppe Bellucci che  hanno partecipato al cerimoniale deponendo una corona e le 300 bandierine. Dopo il rituale scambio di gadget è stato per i Lions anche il momento per stringere una sorta di gemellaggio sportivo legato proprio al baseball visto che  Georgeann McGuire appartiene ad una famiglia di appassionati in quanto il figlio è un giocatore degli Hamden Legion di Kingwood mentre il marito è il proprietario degli Harrisburg Senators, squadra di Doppio A affiliato con la franchigia dei Washington National.

Moise

Prosegue il dominio offensivo dei biancoblu (14 valide contro 7) bissando il successo per manifesta superiorità allo Steno Borghese. Il fuoricampo di Russo, i doppi di Agretti e Grimaudo, i 4 RBI di Sabbatani, la sesta vittoria di Pizziconi. La Fortitudo qualificata ai playoff, con il secondo posto in cassaforte e un occhio ancora per il primo.

Ancora un successo prima del termine per la UnipolSai Assicurazioni Fortitudo Bologna che ha messo knockout la Angel Service Nettuno Baseball City anche ieri sera, gara2 del terzultimo turno di regular season IBL 2017, all’ottavo inning con il risultato di 13 a 2. Quella che si presentava per i biancoblu come la trasferta più difficile, più insidiosa, si è trasformata in una marcia trionfale per gli uomini allenati da Daniele Frignani, che con 14 valide in gara1 e altrettante in gara2 hanno conquistato con autorevolezza lo Steno Borghese, qualificandosi dunque con l’assoluta certezza aritmetica ai playoff con due weekend d’anticipo, ed è la diciassettesima post season consecutiva per la società petroniana, mettendo in cassaforte il secondo posto in classifica (ora le lunghezze di vantaggio sui tirrenici sono due, oltre agli scontri diretti a favore) e mantenendosi in corsa per il primo posto in classifica, che può essere deciso fra due settimane nello scontro al vertice fra Bologna e San Marino.

Agretti (foto di repertorio, Renato Ferrini)I titani, infatti, hanno ottenuto un doppio successo contro il Parma, decretando con ogni probabilità la fine dei sogni playoff per i ducali, e continuano a guidare la classifica in solitario con 23  vittorie e 7 sconfitte, ma la Fortitudo (21-9) è a sole due lunghezze, seguita dal Nettuno (19-11), dal Rimini (18-12), che ha vinto due volte sul campo di Padova, mentre il Parma (15-15) insegue a tre lunghezze dal quarto posto.

Copione parzialmente replicato dai bolognesi ieri sera allo Steno Borghese, con una gara che ha avuto poca storia e i biancoblu a segnare punti sin dal primo attacco, per trovarsi al termine del quarto inning a condurre con un comodo 8 a 0. Nel finale, Alex Russo (fuoricampo da un punto a sinistra) e Filippo Agretti(doppio da due punti), subentrati nel corso della partita, hanno siglato la manifesta superiorità, dopo che i padroni di casa avevano a segnato per la prima volta al quinto inning con il singolo di Mercuri, seguito da altre due segnature bolognesi su Morellini, una su palla mancata, l’altra sul singolo di Marco Sabbatani (2 su 4) per il quarto RBI personale del match. Al settimo inning l’acuto di Federico Giordani (2 su 3, il migliore dei suoi) con un “solo homer” su Crepaldi, prima del crollo finale con Modica a lanciare per i laziali.

Al primo inning erano stati Flores (groundout) e Marval (valida) a schiodare il punteggio, poi al secondo un’altra segnatura sulla volata di sacrificio di Sabbatani. Al terzo il doppio di Grimaudo valeva il primo dei quattro punti segnati nell’inning, due dei quali propiziati da una valida dello stesso Sabbatani, che a sua volta segnava su errore della difesa. Infine al quarto inning la volata di sacrificio di Garcia a sporcare anche il PGL di Simone, subentrato al partente Taschini nel corso del terzo attacco bolognese.

Andrea Pizziconi ha ottenuto il sesto successo stagionale lanciando cinque riprese (4 valide, 2 basi ball, 3 strikeout, 1 PGL), rilevato da Crepaldi (due riprese) e Panerati (una ripresa). In attacco, due valide per Sabbatani, Nick Nosti (2 su 4), Alessandro Vaglio (2 su 5) e Osman Marval (2 su 4).

IL TABELLINO

E’ sicuramente un classico del baseball italico la sfida tra Baseball Novara e Angel Service Nettuno che si svolgerà tra venerdì e sabato allo stadio Provini della cittadina piemontese con inizio dei match alle ore 21. Nel corso di oltre cinquant’anni di storia, le due formazioni hanno spesso dato vita a duelli serrati nei quali a prevalere è stata per lo più la compagine laziale, che vanta un palmares straordinario, ma i piemontesi non si sono mai dati per vinti e quest’anno, finalmente con una squadra di buon livello, potrebbero mettere i bastoni tra le ruote ai nettunesi, attualmente terzi in classifica con 17 vinte e 9 perse ma a sole due partite di distacco dalla capolista San Marino. Nell’ultimo turno di campionato Nettuno ha diviso la posta con un Parma in chiara risalita. I laziali sono particolarmente temibili sul monte di lancio: il partente straniero Uviedo ha dimostrato grande solidità e in Jimenez sta trovando un rilievo estremamente efficace. Anche gli italiani Morellini e Andreozzi non sono da meno, tanto che la media di squadra di 2,65 di PGL risulta tra le migliori del torneo. Anche l’attacco non è da meno con Bermudez (350) e Sellaroli (308) a risultare tra le mazze più pesanti mentre la difesa, con 973 di fielding, è tra le più efficienti (32 i doppi giochi messi a segno).

Novara, reduce dalla doppia sconfitta interna con Rimini che l’ha tagliata fuori dai giochi per la post season, affronterà il double header in formazione tipo, con  i soliti Aristil e Ruiz a giocarsi il posto di partenti nella partita dello straniero e Bassani senza alternative in quella dell’italiano. L’augurio di manager Duarte è che la coppia Alvarez – Angulo, un po’ sottotono nelle ultime uscite, ritrovi un po’ di smalto in attacco per impensierire la difesa ospite. La parte bassa del line up deve poi essere più prestativa e la difesa meno imprecisa, insomma tutto deve girare al meglio per pensare di portare a casa un risultato positivo contro una squadra di alto lignaggio come quella nettunese.

Quale nota importante, da segnalare che venerdì sarà una serata molto importante perché dedicata ad A.I.S.L.A. Onlus, Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica, nata nel 1983 a Novara ed ora operante in 19 regioni italiane e più di 60 province. FIBS e AISLA hanno stretto un accordo di collaborazione per il 2017 e verrà predisposto da Aisla Onlus un gazebo nella zona di ingresso campo per sensibilizzare pubblico e addetti ai lavori sul tema di questa grave patologia.

Inoltre, in occasione della stessa serata, due giocatori in forza al Novara vivranno un momento importante: verranno consegnati il guanto d'oro a Lorenzo Dobboletta e la mazza d'argento a Luis Alvarez, vinti nella stagione 2016. Ad officiare la premiazione sono attesi i massimi organi dirigenziali federali regionali.

La quarta vittoria consecutiva, la seconda di fila segnando quattro punti, vale per la T&A il primato solitario in classifica, ottenuto con attenzione in difesa, attacco efficace e monte di lancio solido e continuo. Dopo il 4-2 di gara1, in gara2 con Nettuno finisce 4-1, ma il match è molto più complicato di quello di 24 ore prima. A risolvere una parità che sembrava scolpita nel marmo ci ha pensato il fuoricampo di Mario Chiarini, un solo-homer che ha spinto avanti i Titani sul 2-1 al 6° prima che arrivassero i due punti della sicurezza all’8°. Il vincente della gara è Cherubini, ottimo rilievo di un eccellente Florian, mentre a chiudere con la salvezza è Oberto.

La T&A è subito efficace al pronti-via, in difesa e in attacco. Ecco che al 1° inning ci sono rischi come nella serata precedente (colpito Sellaroli e singolo di Retrosi) ma anche una difesa che riesce a salvare tutto (doppio gioco su Bermudez e rimbalzante di Mazzanti per il terzo out). Al cambio di campo i Titani passano in vantaggio coi singoli di Poma ed Epifano e soprattutto col primo punto battuto a casa di serata da parte di Chiarini, a cui basta una rimbalzante per far entrare l’1-0.

La T&A non sfrutta due uomini in posizione punto al 2° e viene punita al 3° da Nettuno, che però si mangia le mani perché il vantaggio era davvero a portata di mano. Mercuri va col singolo, è in seconda su palla mancata e tenta la corsa in terza (out) sulla rimbalzante di Sellaroli. L’inning della squadra ospite prosegue con Retrosi out in diamante, Bermudez colpito e una palla mancata che fa avanzare i due corridori in scoring position. Mazzanti riempie i cuscini con la base ball e a quel punto a decidere tutto è la secca battuta di Colagrossi verso Imperiali. Il prima base della T&A non trattiene la palla, commette un errore e sull’azione, oltre a Sellaroli che segna l’1-1, anche Bermudez prova a correre a casa per il vantaggio, ma è nettamente out. Al 5° Nettuno apre l’inning col bel triplo di Mercuri, che però, con Sellaroli in battuta, su una palla non trattenuta da Morreale, prova a correre a casa ed è eliminato sull’asse Morreale-Florian. La T&A, dopo Florian, propone al 6° Cherubini, già vincente una settimana prima a Rimini. Nella parte bassa della stessa ripresa arriva il vantaggio per i Titani con un gran fuoricampo di Chiarini a sinistra che fissa il punteggio sul 2-1.

Nettuno si avvicina al pari all’8°, con Bermudez che, dalla prima, arriva in terza sull’errore della difesa sulla battuta di Colagrossi ma poi continua la corsa ed è eliminato a casa nel tentativo di siglare il 2-2. Al cambio di campo San Marino chiude ogni discorso con altri due punti, quelli della sicurezza. Chiarini è in base dopo quattro ball, mentre Reginato approfitta di un errore di Davenport. Il singolo di Morreale riempie le basi, Ermini è eliminato al piatto per il secondo out e Pulzetti tocca una rimbalzante che accarezza la linea a sinistra e il piatto di terza. La difesa lascia passare la palla sperando che esca in foul ma alla fine arriva il doppio del 4-1. Finisce sostanzialmente qua, perché al 9° Oberto chiude in scioltezza e consegna alla T&A il primato solitario.

T&A SAN MARINO – ANGEL SERVICE NETTUNO 4-1

NETTUNO: Sellaroli 2b (0/3), Retrosi ec (2/4), Bermudez ed (1/3), Mazzanti 3b (0/2), Colagrossi dh (1/4), Imperiali 1b (1/4), Giannetti (Sparagna) es (0/3), Davenport r (0/4), Mercuri ss (2/3).

T&A: Ferrini 2b (1/4), Poma ec (1/2), Epifano ss (1/4), Chiarini dh (1/3), Imperiali 1b (1/4), Reginato ed (1/4), Morreale r (1/2), Avagnina (Ermini 0/1) es (0/3), Pulzetti 3b (1/3).

NETTUNO: 001 000 000 = 1 bv 7 e 1

T&A: 100 001 02X = 4 bv 8 e 2

LANC.: Taschini (i) rl 3, bvc 4, bb 2, so 1, pgl 1; Simone (L) rl 2.1, bvc 2, bb 1, so 2, pgl 1; Morellini (f) rl 2.2, bvc 2, bb 3, so 1, pgl 0; Florian (i) rl 5, bvc 6, bb 1, so 2, pgl 0; Cherubini (W) rl 3, bvc 1, bb 1, so 3, pgl 0; Oberto (S) rl 1, bvc 0, bb 1, so 0, pgl 0.

NOTE: fuoricampo di Chiarini (1p. al 6°); triplo di Mercuri; doppi di Reginato e Pulzetti.

Pagina 1 di 3

FIBS - Federazione Italiana Baseball Softball

A Bologna la FIBS incontra i rappresentati degli atleti delle società

Continua il dicembre di lavoro della Federazione che sabato 16 presso la consueta sede del CR FIBS Emilia Romagna si confronterà su vari temi con...

La Fortitudo Bologna annuncia l'acquisto di Giuseppe Mazzanti

Nel tradizionale pranzo degli auguri di Natale, la Fortitudo Bologna festeggia un regalo non da poco, assicurandosi le prestazioni di Giuseppe Mazzanti per la stagione...

Gli appuntamenti dei tryout per la Nazionale U12 baseball

Con lo sguardo all'Europeo di Budapest in programma dal 2 all'8 luglio 2018, lo staff del Team Italia ha comunicato gli appuntamenti dei tryout 2018...

Dai Winter Meetings una collaborazione sempre più stretta fra FIBS e MLB, anche in chiave...

È stata una missione intensa e faticosa, ma molto efficace quella che ha vissuto la delegazione FIBS, guidata dal Presidente Andrea Marcon, negli Stati Uniti,...

Il Baseball Softball Marche LAB organizza uno stage ad Ancona per la categoria U12

Domenica 17 Dicembre presso il PalaVeneto di Ancona dalle 9.30 alle 18.00 si terrà uno stage organizzato dal Baseball Softball Marche LAB riservato agli atleti...

News dal baseball internazionale

Squadre scatenate per l’acquisto dei rilievi

Published in: 2017Qualche anno fa si spendevano fiumi di parole sui soldi spesi per acquistare un partente. La situazione di Zack Greinke, firmato per 32...

Put a halo on Ian Kinsler

Published in: 2017Era dall’inizio del mercato invernale che i Los Angeles Angels erano in cerca di un seconda base. Dopo varie indiscrezioni e ricerche, la...

Marcell Ozuna è il nuovo slugger dei Cardinals

Published in: 2017Pochi minuti dopo la "denuncia" dell'agente Scott Boras per la svendita affrettata dei Miami Marlins, la franchigia della Florida piazza un'altra mossa che...

Il gomito di Shohei Ohtani è danneggiato

Published in: 2017Sembrava troppo idilliaco il sodalizio Angels - Shohei Ohtani, ma qualche retroscena emerso martedì ha gettato qualche ombra sulla salute dell'ex Nippon Ham Fighter. La...

La Gara 7 di Jack Morris: Il neo Hall-of-Famer la ricorda, con Smoltz

Published in: VideosIl miglior pitching duel in una Gara 7: era il 1991, erano gli Atlanta Braves e i Minnesota Twins. Con l'elezione a Cooperstown...

Le ultime gallerie fotografiche

Podcast

botr banner

Video Gallery

Quest’opera è rilasciata nei termini della licenza Creative Commons Attribuzione Non Commerciale – Condividi Allo Stesso Modo 4.0 (CC BY-NC-SA) il cui testo è disponibile alla pagina Internet http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/4.0/

Disclaimer

Baseball & Softball news è un progetto realizzato in collaborazione con FIBS - Federazione Italiana Baseball Softball. Un contenitore di notizie, video, fotografie dedicate al baseball italiano ed internazionale.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree