0

Collecchio dopo 30 anni, un ricordo indelebile nel tempo

Ottobre 15th, 2017
Domenica 15 ottobre 2017 alle ore 10.00 presso l'Impianto Sportivo ...
0

Guglielmo Trinci è il nuovo manager del Nettuno Academy

Ottobre 08th, 2017
  Nell'ottica di una ottimizzazione necessaria per la gestione ...
0

Godo, ogni occasione è buona per ricordare un amico

Ottobre 07th, 2017
Domenica 8 ottobre 2017 a Godo non si giocherà solamente per ...
0

La Farma Crocetta U12 è vice campione d'Italia

Ottobre 03rd, 2017
L’Under 12 è vice campione d’Italia. Per sostenerla al “Torri” di ...
0

AIBxC, Torneo FiamMella 2017 a Brescia

Ottobre 03rd, 2017
Premessa: il logo FiamMella è opera del designer italo-americano ...
0

Ferrara baseball, piccoli successi che fanno la storia della società

Settembre 27th, 2017
Torneo Regione: l'Under 12 vince a Pianoro, conquista il primo posto ...
0

L'avventura della U18 Crocetta finisce ai quarti

Settembre 24th, 2017
Non ce l’ha fatta la Farma Under 18 a raggiungere l’Under 12 alla ...
0

Collecchio, storica prima conquista della Coppa Italia

Settembre 22nd, 2017
Finisce nel migliore dei modi la stagione 2017 del Collecchio ...
0

Ferrara baseball, bene gli allievi in Coppa Regione, under 12 sfortunata

Settembre 22nd, 2017
Al Torneo Regione la squadra Allievi sbanca Bologna con una prova di ...
0

Softball categoria Ragazze, il Novara alla final four

Settembre 22nd, 2017
Continua lo stato di grazia del Baseball Novara che, dopo la ...
0

Drinkers Lucca ed Allegra Brigata, lo sport come aggregazione

Settembre 22nd, 2017
Si è svolto sabato 16 settembre negli impianti dei Checchi calcio la ...
0

Terzo Memorial Renata, evento benefico a Cervignano in favore dell'AIRC

Settembre 22nd, 2017
Si e' svolto ieri Il giorno 17 Settembre sul campo di softball di ...
0

Domenica 24 settembre FINAL FOUR LAB - Lega amatoriale baseball

Settembre 22nd, 2017
Domenica 24 a Verona, Stadio GAVAGNIN al via le Final Four del ...
0

Playoff LAB di Conegliano, Estense Ferrara terza

Settembre 22nd, 2017
Andrea Gentili premiato come miglio Battitore. Finita la Regular ...
0

Tutto pronto per il memorial Gianni Rovatti

Settembre 22nd, 2017
Il 30 settembre ed il 1 ottobre 2017 si svolgera’ a bologna ...
0

Crocetta, la formazione U12 stacca il pass per la Final Four

Settembre 17th, 2017
E’ stato un sabato da incorniciare per le giovanili. Quattro partite, ...
0

Tredicesimo Memorial 'Gianni Rovatti' a Casteldebole

Settembre 17th, 2017
il 30 settembre ed il 1 ottbre 2017 si svolgera’ a bologna ...
0

Parma già al lavoro per il campionato 2018: firmato Mirabal

Settembre 17th, 2017
La stagione 2018 del Parma Clima riparte da un conferma, quella ...
0

Il baseball al sud? Si può, si deve!

Settembre 15th, 2017
Il baseball al sud? Certo si può. Non solo calcio e sport più ...

Un giro di mazza di Bertagnon al quinto, due punti e vittoria di Rimini. Sta in piccoli particolari il 2-1 maturato a Serravalle che manda i Pirati 1-0 nella serie. La T&A gioca una gara gagliarda, sempre equilibrata, col conto finale di valide (5) ed errori (1) pari. C’è anche un punto per i Titani, all’8°, ma non basta per vincere. Alla fine a festeggiare sono gli ospiti, con Rosario vincente, Quevedo perdente ed Hernandez con la salvezza.

Dopo un lievissimo ritardo dovuto a uno scroscio di pioggia caduto proprio un quarto d’ora prima del match, il cerimoniale può avere inizio e con esso il primo lancio di questa Italian Baseball Series, effettuato dal Segretario di Stato allo Sport della Repubblica di San Marino, Marco Podeschi.

Nei primi quattro inning le squadre si punzecchiano senza creare eccessivi pericoli. Tre le volte in cui le due formazioni arrivano in posizione punto: una Rimini (doppio di Zappone al 2°) e due San Marino (singolo di Imperiali e base a Ermini al 2°, errore su Epifano e rubata al 4°).

Al 5°, poi, ecco che si decide la partita. Celli guadagna una base ball dopo un lunghissimo turno, Zappone lo sposta con un sacrificio e Malengo tocca un singolo che, sul tiro, porta lo stesso battitore in seconda. Ci sono due uomini in posizione punto, entrambi portati a casa dal successivo giro di mazza di Bertagnon, che va col singolo del 2-0.

È una gara in cui bisogna sfruttare ogni minima occasione, anche perché se ne presentano poche. La T&A ha un bel sussulto all’8°, quando dimezza lo svantaggio grazie ai singoli di Ferrini (poi in seconda su sacrificio) e Reginato (valida dell’1-2), ma non basta. Al nono non ci sono arrivi in base. Rimini vince 2-1.

T&A SAN MARINO – RIMINI 1-2

RIMINI: Infante ss (0/4), Noguera 2b (0/3), Vasquez es (1/3), Garbella ed (1/4), Celli ec (0/3), Zappone dh (1/3), Malengo 1b (1/4), Bertagnon r (1/4), Di Fabio 3b (0/3).

T&A: Ferrini 2b (1/4), Poma ec (0/3), Chiarini dh (1/3), Reginato ed (1/4), Albanese r (0/4), Epifano ss (0/4), Imperiali 1b (1/4), Ermini es (1/3), Pulzetti 3b (0/3).

RIMINI: 000 020 000 = 2 bv 5 e 1

T&A: 000 000 010 = 1 bv 5 e 1

LANCIATORI: Rosario (W) rl 6.2, bvc 3, bb 2, so 4, pgl 0; Hernandez (S) rl 2.1, bvc 2, bb 0, so 1, pgl 1; Quevedo (L) rl 5.1, bvc 5, bb 1, so 5, pgl 2; Nieve (r) rl 2.2, bvc 0, bb 2, so 6, pgl 0; Perez (f) rl 1, bvc 0, bb 0, so 2, pgl 0.

NOTE: doppio di Zappone.

Da domani si parte, l’avventura in questi playoff 2017 comincia per la T&A dall’affascinante sfida all’Angel Service Nettuno. Una semifinale al meglio delle 5 partite che vedrà i Titani partire in casa e avere il vantaggio del fattore campo in virtù del secondo posto in regular season, con i laziali finiti terzi.

©PhotobassSono playoff e l’aria, inevitabilmente, è un po’ diversa. Vero Marco Nanni?

“È così, l’aria è frizzante e non porrebbe essere altrimenti. Aggiungo di più: è importante sentire quel qualcosa di diverso sulla bocca dello stomaco, solo così si può avvertire l’importanza del momento e dell’evento”.

Nella T&A rientra l’acciaccato Epifano e sarà a disposizione anche il nuovo pitcher venezuelano, Fernando Nieve…

“Sono contento che un personaggio di questo spessore possa essere con noi a darci una mano, non vediamo l’ora di cominciare”.

Dall’altra parte c’è l’Angel Service Nettuno, squadra ormai nota e con punti di forza precisi…

“Credo che il loro miglior pregio sia l’unione – prosegue Nanni -. Il gruppo è composto da tantissimi italiani, nello specifico anche tanti nettunesi, e rappresenta un bel mix tra esperienza e spregiudicatezza giovanile. Rispettiamo le doti tecniche di Jimenez, Mazzanti, Colagrossi, Giordani e tutti gli altri, ma nessuna paura. Vogliamo giocarcela al massimo”.

Qual è la caratteristica più importante che deve avere una squadra nei playoff?

“Per noi l’importante sarà mantenere l’attitudine e l’atteggiamento che abbiamo avuto negli ultimi due mesi. Le chiavi saranno serenità e consapevolezza nei propri mezzi. Intelligenza e determinazione sono stati fondamentali nelle vittorie e nella striscia positiva, bisogna continuare su quel trend. In generale, mantenere positività”.

Come sarà la rotazione dei partenti?

“Non cambierà nulla: in gara1 lancerà Quevedo e in gara2 Florian, poi naturalmente le valutazioni della prossima settimana verranno fatte dopo gara2”.

La semifinale tra T&A ed Angel Service Nettuno, al meglio delle cinque partite, procederà secondo il seguente calendario

GARA1 (Serravalle): T&A San Marino – Angel Service Nettuno VENERDÍ 18 AGOSTO ORE 20.30

GARA2 (Serravalle): T&A San Marino – Angel Service Nettuno SABATO 19 AGOSTO ORE 20.30

GARA3 (Nettuno): Angel Service Nettuno – T&A San Marino MARTEDÍ 22 AGOSTO ORE 21

GARA4 (Nettuno): Angel Service Nettuno – T&A San Marino MERCOLEDÍ 23 AGOSTO ORE 21

GARA5 (Serravalle): T&A San Marino – Angel Service Nettuno SABATO 26 AGOSTO ORE 20.30

Bologna batte San Marino anche sotto il Titano, affermandosi per 4 a 3 dopo una gara bella, vibrante e combattuta, nonostante le 13 valide a 7 per Bologna. Crepaldi lanciatore vincente, salvezza di Clemente. In attacco sugli scudi Reginato per il San Marino, Russo, Marval, Nosti e Flores per Bologna, ma il punto decisivo porta la firma di Sambucci.

AMBROSINO2

Una vera e propria finale di regular season si è giocata ieri notte allo stadio di Serravalle di San Marino, dove la UnipolSai Assicurazioni Fortitudo Bologna, al termine di una gara avvincente e combattuta, si è affermata con il  risultato di 4 a 3 sulla T&A San Marino. Il caso ha voluto – evento di una rarità assoluta in tutti gli sport – che le due squadre si presentassero all’appuntamento perfettamente appaiate in classifica dopo 33 partite disputate, rendendo appunto la sfida una vera e propria finale. A questo punto Bologna (25 vinte e 9 perse) affronterà in semifinale il Rimini (20-14), mentre San Marino (24-10) se la vedrà con il Nettuno (22-12). Parma (16-18), Novara (15-19), Padova (10-24) e Sesto Fiorentino (4-30) iniziano l’avventura di coppa Italia, alla quale si aggregheranno durante il percorso anche le prime quattro. Finisce così la regular season IBL 2017, onorata sino in fondo dalle otto partecipanti al massimo campionato italiano di baseball.

La gara di San Marino è stata, come si è detto, bella e combattuta sino all’ultimo out. Non sono mancati i capovolgimenti di fronte, con i bolognesi che hanno sicuramente prodotto di più, senza saper però concretizzare sino in fondo le 13 valide battute anche ieri sera, con due doppi all’attivo, di fronte a una T&A letteralmente “aggrappata” a uno dei tanti ex, Mattia Reginato (4 su 4, un doppio e un fuoricampo), autore di più della metà delle valide battute dai titani. Avvincente la sfida fra i due monti di lancio “italiani”, che hanno visto la rotazione complessiva di sette lanciatori dall’una e dall’altra parte. Per i biancoblu,Andrea Pizziconi, dopo una buona partenza, ha dovuto “abdicare” nel corso del quarto inning, terminando la sua prova di 3.1 riprese con 5 valide, 2 basi ball e 3 punti al passivo, a fronte di 2 strikeout, ottimamente rilevato da Filippo Crepaldi, lanciatore vincente, 2.2 riprese, una valida e 4 strikeout. Luca Panerati (2 riprese, una valida, 2 basi ball e 3 strikeout) e Nicolò Clemente (una ripresa, 2 strikeout), che ha ottenuto la salvezza, hanno completato il lavoro annullando i tentativi dei padroni di casa. Alex Russo (3 su 4, un  doppio e un RBI), Osman Marval (3 su 5), Nick Nosti (2 su 5 e un doppio) e Josè Flores (2 su 4 e un RBI) sono stati i battitori più prolifici, ma il punto decisivo del 4 a 3 porta la firma di Alex Sambucci.

Flores (Renato Ferrini)Passiamo ora a descrivere i momenti salienti di una gara che entrerà nella storia per aver assegnato alla Fortitudo baseball per l’undicesima volta, dal 2001 ad oggi, il primo posto in regular season. Dopo un primo inning di studio, al secondo Bologna passa a condurre segnando due volte. L’attacco inizia con la valida di Marval, che ruba la seconda e avanza in terza sull’out al volo di Garcia. Con due eliminati, il singolo al centro di Ambrosino porta in vantaggio i biancoblu, con il corridore che ruba la seconda, avanza in terza su un pickoff sbagliato di Florian e segna il 2 a 0 sulla valida a destra di Russo, un pop che cade fra il prima base e l’esterno destro. Al cambio di campo, un “solo homer” di Reginato accorcia le distanze sul 2 a 1, ma Pizziconi non sembra scomporsi, anzi sono i biancoblu a lasciare in base due uomini all’attacco successivo (base a Vaglio, singolo di Flores) e a battere un doppio con lo scatenato Russo al quarto inning. Tuttavia arriva l’improvviso calo del partente biancoblu nella parte bassa della quarta ripresa, nella quale i primi tre battitori del San Marino, Chiarini, Reginato e Albanese, trovano la valida. Dopo una visita, un singolo un po’ fortunoso di Imperiali vale il pareggio e la successiva volata di sacrificio di Morreale il vantaggio T&A sul 3 a 2. Dopo un “passaggio gratuito” concesso a Avagnina che riempie di nuovo i cuscini, Pizziconi viene sostituito da Crepaldi, che va sui 3 ball a zero contro Pulzetti, ma recupera il conto, lo elimina al piatto e chiude la ripresa facendo battere al volo Ferrini. E’ una delle chiavi di volta del match, che subito in apertura del quinto inning i petroniani pareggiano. Apre un doppio di Nosti, che corre vicino alla linea di foul a sinistra e rimbalza contro il recinto, poi una battuta in diamante di capitan Vaglio fa avanzare il corridore sino in terza ed è un gioco da ragazzi segnare il 3 a 3 sulla valida di Flores. Solo Reginato tiene vivo l’attacco dei titani, ma il suo doppio nella seconda parte della ripresa rimane lettera morta, così i ragazzi allenati da Frignani continuano la loro pressione e mettono il leadoff in base anche al sesto inning, con quattro ball guadagnati da Garcia su uno stanco Florian. Lo capisce Nanni, che subito inserisce Cherubini, che riesce a chiudere la ripresa senza danni, pur concedendo una valida al solito Russo, ma al settimo inning deve capitolare, diventando il lanciatore perdente del match. Con due eliminati e due uomini in base (valide di Vaglio e Marval), Sambucci trova il colpo vincente, una secca valida a destra. Vaglio segna, Marval arriva in terza e lo stesso Sambucci in seconda sul tiro della difesa, ma i biancoblu non concretizzano ulteriormente. Tanto basta, perché nella seconda parte del settimo inning entra in partita un Panerati autorevole, che brevemente ottiene le tre eliminazioni, ma all’ottavo inning va in crisi dopo aver subito l’ennesima valida della serata di Reginato, concedendo poi due basi gratis a Albanese e Imperiali, prima che una provvidenziale battuta in doppio gioco di Morreale elimini di colpo il pericolo. In realtà è una grande giocata difensiva di Alessandro Vaglio, una di quelle che vengono descritte con l’appellativo “da Major League”, per la bellezza del gesto tecnico e l’importanza della giocata; insomma, anche il capitano mette la sua firma d’oro alla partita. L’ultima ripresa, quella della salvezza”, è nelle mani del giovane Nicolò Clemente, una scelta intelligente e coraggiosa di manager Frignani, ripagata con una serie di palle di fuoco che non danno scampo a Avagnina (strikeout), Pulzetti (strikeout) e Ferrini (al volo dall’esterno sinistro).

IL TABELLINO

Lo showdown è definitivo, senza ulteriori possibilità di appello. San Marino-Bologna è sfida valevole per il primo posto finale di regular season, con la T&A in vantaggio di una partita e la UnipolSai a inseguire. Con due gare da giocare, va da sé che a Simone Albanese e compagni basti vincerne una per assicurarsi il primato e la testa di serie numero uno nelle semifinali playoff che prenderanno il via la prossima settimana.

Si gioca domani, venerdì 11, a Bologna (ore 20.30) e dopodomani, sabato 12, a Serravalle (ore 20).

“Sei mesi di lavoro e tre di campionato si decidono in questo weekend – commenta Marco Nanni -. È chiaro che poi cominciano i playoff ed è un’altra cosa, ma vincere la regular season farebbe piacere e la griglia di partenza rimane molto importante. Per questo dovremo vivere queste due partite con Bologna un inning alla volta, cercando magari di vincere subito la prima”

Gli emiliani avranno anche il nuovo lanciatore straniero, Jared Lansford.

“Dobbiamo farci trovare pronti ad affrontarlo, ma sulla squadra ho fiducia. I ragazzi hanno esperienza e sanno leggere le situazioni, anche quelle nuove…”

Come valuti Bologna nel complesso?

“Squadra sicuramente di alto livello, più forte in attacco che in difesa. Hanno numeri importanti, senza contare che li conosco bene e tanti sono stati miei giocatori. Quando in attacco se ne attiva uno gli altri lo seguono a ruota, dobbiamo cercare di non farli incendiare”.

In casa T&A è acciaccato Epifano, che difficilmente sarà presente in campo in questo fine settimana…

“Ferrini prenderà il suo posto come shortstop, in seconda base valuteremo. L’importante ora è continuare a stare sul pezzo, il campionato è in dirittura d’arrivo e vogliamo giocarci alla grande questa volata”. 

A Bologna venerdì 11 agosto, ore 20.30, con l’atteso esordio di Lansford. A San Marino sabato 12 agosto. Frignani: “Jared Lansford si è messo a disposizione della squadra; dobbiamo continuare sulla strada del miglioramento”. L’americano probabile partente in gara1, mentre in gara2 è previsto il ritorno di Pizziconi.

Venerdì 11 e sabato 12 agosto si conclude la regular season IBL 2017. Una versione per certi versi inedita, che ha visto le otto squadre del massimo campionato italiano di baseball affrontarsi in 17 weekend, per un totale di 34 partite, in una prima fase suddivise in gironi da quattro con tre turni di sola andata, nella seconda disputando un girone unico per un totale di quattordici turni, fra andata e ritorno.

Vaglio (Foto Ferrini)Già definite le quattro squadre qualificate alle semifinali scudetto, nonché le posizioni dalla quinta all’ottava, che  disputeranno la prima fase della coppa Italia, resta da stabilire l’ordine di classifica delle prime quattro e conseguente griglia playoff, ma in particolare due “coppie” di squadre si contendono – non è da escludere, fino all’ultimo out – da un lato la prima e seconda posizione, dall’altro la terza e quarta.

Fra Bologna e San Marino si giocherà per il titolo di “Regina” di regular season, perché solo una lunghezza divide le due contendenti che, come nei migliori film di Hitchcock, si sfideranno proprio nell’ultimo weekend. Più sotto, invece, il duello a distanza per il terzo posto fra Nettuno (impegnato a Padova) e Rimini (che ospita il Padule), a loro volta divisi da una lunghezza, ricordando che le prime due piazze garantiranno il “fattore campo” nell’eventuale sfida decisiva di semifinale, se occorrerà giocare la quinta partita, e che la capolista conserverà comunque questo diritto anche in caso di finale.

Allo stadio Gianni Falchi, venerdì 11 agosto, alle ore 20.30, la UnipolSai Assicurazioni Fortitudo Bologna ospita la T&A San Marino, con l’obiettivo di ottenere l’aggancio in classifica, al fine di giocarsi il primato nell’ultima gara, che si disputerà sotto il Titano, sabato 12 agosto, ore 20.30. Nell’occasione di gara1 è atteso l’esordio in casacca biancoblu del lanciatore americano, Jared Lansford, che costituirà coppia con Raul Rivero nella difficile sfida contro Carlos Quevedo, probabilmente il miglior lanciatore partente, numeri alla mano, del nostro campionato, che gode il supporto in prima battuta di Perez e Ascanio. Non mancano, dunque, i numerosi motivi di interesse per una sfida che vede di fronte le due squadre più vincenti degli ultimi 15 anni, che assieme, dal 2003 ad oggi, sommano 9 scudetti, 8 coppe Italia e 6 coppe dei campioni.

Il manager biancoblu Daniele Frignani, nel suo consueto punto alla vigilia del weekend, parla subito del nuovo lanciatore americano: “… Jared si è presentato benissimo, mettendosi a completa disposizione della squadra. La nostra idea è quello di schierarlo domani come partente, ma vanno verificate le sue risposte agli allenamenti fatti in settimana”. In gara2, dopo il riposo della scorsa settimana, tornerà invece come partente Pizziconi, fermo restando che Panerati “… ha fatto molto bene sabato scorso”. Per il resto, tutti a disposizione e quanto riguarda il weekend “… vincere sarebbe importante per il primo posto, ma è inutile fare calcoli, anche perché l’unica cosa che sappiamo con certezza è che in semifinale non incontreremo il San Marino”. La testa dunque a venerdì sera e ad arrivare nelle migliori condizioni ai playoff “… continuando su questa strada, con i miglioramenti messi in mostra nelle ultime settimane”.

Come sempre, Radio Nettuno seguirà le gesta della UnipolSai Fortitudo, alle storiche frequenze di FM 97 per la provincia di Bologna (FM 96.650 zona Casalecchio e Sasso Marconi, zona montagna consultare il sito della radio) e in streaming all’indirizzo web www.radionettuno.it.

Osman Marval (foto Ferrini)Anche a livello di statistiche l’ultimo weekend può essere decisivo. Dopo gli ultimi due turni eccellenti sul piano dei risultati, ma anche del gioco e dei numeri, la UnipolSai Fortitudo si è consolidata alla testa di tutte le statistiche di specialità. In attacco domina con la media battuta di .328, davanti al San Marino (.273), ma i biancoblu sono anche la squadra che ha segnato più punti (256), battuto più doppi (78) e più fuoricampo (18), mentre i titani primeggiano nei tripli (16). Sul monte di lancio la Fortitudo concede una media punti guadagnati (ERA) di 2.27, contro il 2.53 del San Marino, ed è anche la squadra che concede meno basi ball (94), mentre per quanto riguarda gli strikeout primeggiano i titani (319), grazie anche ma non solo a Quevedo, che ne ha ottenuti più di un terzo. Infine, per la difesa i bolognesi guidano sia come meno errori commessi (30) che come media (.974), inseguiti non a troppa distanza da Nettuno e San Marino.

A livello individuale occhi puntati sulla “tripla corona”, un riconoscimento statistico al battitore che nella regular season è primo in media battuta, punti battuti a casa (RBI) e fuoricampo, una situazione che si verifica piuttosto raramente. In lizza per ottenere questo risultato è proprio un giocatore che veste la casacca biancoblu, il ricevitore venezuelano Osman Marval, che è nettamente in testa come media battuta (.457), precedendo il novarese Oscar Angulo (.400), il nettunese Bermudez (.384) e i compagni di squadra Nosti (.384) e Flores (.375). Per quanto riguarda gli RBI, Marval (39) è in vantaggio sui compagni Flores (36) e Sambucci (26). Infine, nella classifica dei fuoricampo, nello scorso weekend Angulo (8) ha scavalcato Marval (7), distanziando anche Alvarez (5), suo compagno al Novara. Per ottenere la tripla corona, dunque, il ricevitore bolognese dovrà spedire almeno una volta la palla oltre la recinzione, con un occhio a quello che succede a Parma e Novara, dove i piemontesi giocheranno nel weekend. Per quanto riguarda i lanciatori, le statistiche più seguite sono quella della media punti guadagnati (ERA), dove il nettunese Jimenez (0.92) precede i bolognesi Rivero (1.15) e Pizziconi (1.38), mentre nessun biancoblu nella classifica degli strikeout, dominata da Quevedo (109), davanti alla coppia Uviedo (Nettuno) – Aristil (Novara).

La T&A San Marino, allenata da Marco Nanni, è una squadra attenta, equilibrata e produttiva, che sicuramente ha meritato la posizione che occupa in classifica, capace di costruirsi in pochi mesi un’identità sulla quale è ben visibile la mano del manager ex biancoblu. Un attacco meno potente rispetto a come eravamo abituati a vedere il San Marino, ma sempre pericoloso, profondo e con esperienza, fattore che rende anche la difesa uno dei reparti più solidi di tutta la IBL. Un partente altrettanto solido e dominante e un ricco bullpen rendono i titani difficili da battere nelle gare in cui lanciano gli stranieri, un po’ meno con gli italiani sul mound. Partiamo dall’attacco. L’interbase Erik Epifano (media .370, 11 doppi, 2 tripli, 3 fuoricampo, 19 RBI) è finora l’attaccante più completo e continuo, ma in termini di produttività va evidenziato il ritorno ad altissimi livelli di Mario Chiarini (.320, 13 doppi, 3 tripli, 2 fuoricampo, 25 RBI). Fra i “pezzi da novanta” vanno annoverati anche il terza base Josè Ferrini (.351, 3 doppi, 2 tripli, 21 RBI), Mattia Reginato (.298, 3 doppi, un triplo, 3 fuoricampo, 15 RBI), un Sebastiano Poma meno puntuale con la valida ma egualmente efficace (.244, 5 doppi, 5 tripli, 22 RBI) e un Luca Pulzetti molto cresciuto con il bastone (.280 con 6 doppi e 2 tripli). A questi si aggiungono battitori di esperienza, che possono “punire” in qualsiasi momento lanciatori e difese, a partire da Albanese (.349 in sole 13 gare disputate), Ermini (13 RBI), Imperiali (4 fuoricampo e 14 RBI), Avagnina e Morreale (quest’anno poco utilizzato da pitcher). Sul monte di lancio, il più volte citato venezuelano Quevedo (10 vinte, 2 perse, MPGL 1.41, con 25 basi ball e 109 strikeout) è una sicurezza nelle partite degli stranieri, nelle quali Andres Perez (0-1, 1.47) svolge di solito il ruolo di setup, prima della chiusura di Josè Ascanio (1-0, 5.40, 2 salvezze), che ha sostituito Camacho a metà stagione nel ruolo di closer. All’occorrenza è anche a disposizione Joshuah Kimborovicz (2.84). Per quanto riguarda gli italiani, il partente è Fraylin Florian (3-3, 2.82), con un bullpen formato da Junior Oberto (6-0, 2.95, 2 salvezze) e Tommaso Cherubini (3-1, 2.70, una salvezza).

La T&A San Marino comunica l’ingaggio del lanciatore destro venezuelano FERNANDO NIEVE, classe ’82 nativo di Puerto Cabello e con una carriera ai massimi livelli nel continente nordamericano. La gemma sono le 99 partite in MLB tra Houston Astros e New York Mets nel periodo che va dal 2006 al 2010. Nel 2006 per lui un debutto con 40 gare (11 da partente) e un record di 3 vinte e 3 perse, con 4.20 di ERA. Nel 2008 è ancora con Houston per 11 gare, mentre nel 2009 veste la casacca dei New York Mets e ottiene numeri eccellenti, con 3 vinte, 3 perse e 2.95 di ERA. Infine l’anno successivo, sempre coi Mets, nel quale funge praticamente sempre da rilievo (42 inning in 40 partite). In totale, in MLB, Nieve ha fatto registrare 8 partite vinte, 11 perse e una media ERA di 4.61, con 143 strike-out in 185.2 inning.

Fernando NieveNon si è limitata però alla Major League la carriera del nuovo pitcher sammarinese. Prima del debutto nel 2006, sempre sotto l’organizzazione degli Astros, è stato protagonista di una crescita costante che l’ha portato dalla Rookie League (Martinsville) al singolo A (Lexington), fino ad approdare in AA con Corpus Christi e in AAA con Round Ro‪ck.

Una carriera nelle minors americane che ha toccato tutti gli step, ma non solo. Dal 2008 Nieve ha frequentato anche la Lega invernale venezuelana con i Caribes de Anzoategui, i Navegantes del Magallanes e i Leones de Caracas. Dall’ultima avventura in MLB, datata 2010, Nieve si è diviso tra AAA, Independent League, Lega invernale venezuelana e Messico (anche una piccola parentesi in Korea del Sud nel 2011 con i Doosan Bears).

Significativi, proprio perché vicini nel tempo, i numeri degli ultimi due anni in triplo A messicano: 23 salvezze nel 2016 con i Guerreros de Oaxaka e 11 con 2.53 di ERA in questo spicchio di 2017 con Veracruz e Generales de Durango.

Un rinforzo di eccellente livello per la T&A in questo finale di stagione.

Pagina 1 di 6

FIBS - Federazione Italiana Baseball Softball

Gerali: “saremo pronti per la sfida all’Olanda”. Fox Sports annuncia la diretta in Europa e...

Con la prima partita di Verona, a ingresso gratuito, prendono il via venerdì 20 ottobre alle 19,00 le III European Baseball Series, 3 gare fra...

Presentata alla stampa la stagione 2017/2018 dell'accademia Piemonte baseball

Si è tenuta lunedì 16 ottobre 2017, presso la sala convegni CONI Piemonte, la conferenza stampa di presentazione dei 14 atleti selezionati per la quinta...

Baseball e integrazione, il progetto di Coni e Fibs a Taranto

Il Coni Taranto, assieme alla locale della Fibs e con il supporto del Coni Puglia, hanno portato avanti il progetto "Stringiamoci la mano". L’iniziativa è...

Investito in Venezuela, addio all'ex Nettuno Nelwin Sforza

Il baseball italiano è in lutto. Arriva da Maracaibo, in Venezuela, la notizia della tragica scomparsa di Nelwin Sforza che, secondo la stampa locale, sarebbe...

Molte le decisioni del Consiglio Federale per la stagione 2018

Seduta ricca di argomenti quella tenuta dal Consiglio Federale in videoconferenza nel pomeriggio di martedì 17 ottobre.Tra i primi punti all'ordine del giorno, l'organismo di...

News dal baseball internazionale

Foul ball fantasma, Joe Maddon espulso

Published in: VideosConfusione nell'ottavo inning di Gara 4 di NLCS, quando gli arbitri, dopo essersi consultati, hanno assegnato un foul ball inesistente a Curtis Granderson...

Niente Sweep! I Cubs reagiscono con Arrieta e Baez, LA sconfitta per 3-2

Published in: 2017Niente sweep, non al Wrigley. I Cubs tirano finalmente fuori l’orgoglio e sconfiggono i Dodgers in un’emozionante Gara 4, trascinati da un gigantesco...

ALCS: Tanaka domina, Keuchel crolla. È sorpasso Yankees

Published in: 2017MasahEro, forse? I Baby Bombers continuano a seguire il sogno di arrivare alla 41esima World Series della franchigia, la prima partecipazione al Fall...

La base su ball da RBI di Yu Darvish

Published in: VideosNiente simboleggia la difficoltà dei Cubs in questa NLCS come questa azione. Nel suo primo turno in battuta in carriera con le basi...

Due anni dopo, il problema degli Astros è lo stesso

Published in: 2017Era gara 4 della ALDS contro i Kansas City Royals. Il 2015 era un anno particolare per KC. Il primo titolo in 30...

Le ultime gallerie fotografiche

Podcast

botr banner

Video Gallery

Quest’opera è rilasciata nei termini della licenza Creative Commons Attribuzione Non Commerciale – Condividi Allo Stesso Modo 4.0 (CC BY-NC-SA) il cui testo è disponibile alla pagina Internet http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/4.0/

Disclaimer

Baseball & Softball news è un progetto realizzato in collaborazione con FIBS - Federazione Italiana Baseball Softball. Un contenitore di notizie, video, fotografie dedicate al baseball italiano ed internazionale.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree